I giocatori del Napoli (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

«Positivi nell’AZ? Ci vuole un comportamento responsabile: l’AZ andrebbe messo in quarantena e si rimanda la partita. Non credo che il Comune possa intervenire, ma se interviene l’Asl Napoli 1 bisogna capire cosa accade».

Sono queste le parole dell’assessore allo Sport di Napoli, Ciro Borriello, ai microfoni di Radio Punto Nuovo. Gli olandesi sono attesi a Napoli nella giornata di domani per essere pronti a disputare la gara in programma giovedì sera alle 18.55 al San Paolo, partita inaugurale del girone di Europa League.

«Ci sono nove contagiati, l’AZ non dovrebbe partire: è un mini-focolaio, ci potrebbe esser un nuovo caso come per Islanda-Italia Under 21. Altrimenti, ci sarebbe discrasia, c’è un giudicato in corso su Juventus-Napoli sul tema», continua l’assessore.

«Se la Asl ha impedito al Napoli di partire per Torino, ora bisogna essere consequenziali. Abbiamo una guerra in corso con la Lega e la giustizia sportiva, il Napoli si gioca un campionato per questa partita contro la Juve, può decidere una stagione: bisogna essere attenti, allora, con quello che deve accadere con l’arrivo dell’AZ a Napoli», conclude Borriello.