Christiano Ronaldo in allenamento (Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

“Il nostro compito è stato quello di trasmettere la segnalazione della Juventus, che ha avuto un comportamento esemplare, alla Procura. Spetterà ai magistrati valutare se c’è stato un reato, non certo a noi”. Lo afferma all’ANSA Roberto Testi, direttore di prevenzione dell’Asl di Torino.

Testi conferma quindi la segnalazione fatta alle autorità competenti relativa ai giocatori della Juventus – Buffon, Demiral, Ronaldo, Dybala, Danilo, Bentacur e Cuadrado – che hanno violato l’isolamento fiduciario, mentre erano in attesa dei risultati del secondo tampone dopo la positività di due membri esterni dello staff bianconero.

Sarà quindi compito della Procura decidere se procedere o meno nei confronti dei giocatori, cosa che appare improbabile dal momento che non sono positivi al virus. E’ dunque probabile che la segnalazione dalla Procura finisca in Prefettura, per le relative sanzioni, che possono essere di 400 euro.