Calciatori partita IVA
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

«La negatività di ieri è una buona notizia ma ora entriamo nel vivo, dobbiamo conoscere i risultati attesi per domani e quelli di sabato per dare il via libera a Juventus-Napoli». Così Vincenzo Mirone, ordinario di urologia dell’Università Federico II di Napoli e medico scelto dal Napoli per coordinare il protocollo Covid-19 degli azzurri, commenta la settimana del rischio della squadra dopo Napoli-Genoa e il focolaio tra i liguri.

«Sabato avremo una certezza precisa e affidabile e dovremo riflettere. Ci auguriamo che tutti siano negativi ma se avessimo due, tre giocatori positivi la mia opinione è che sarebbe un rischio giocare la partita», ha spiegato Mirone all’ANSA.

«Qualche altro giocatore potrebbe incubare il virus e rischiamo che accada come al Genoa, che l’incubazione finisca la domenica e si sblocchi anche la contagiosità mentre le squadre vanno in campo. Sarebbe un rischio per i compagni e per la Juventus», ha concluso.