patrimonio berlusconi
Silvio Berlusconi (foto Insidefoto.com)

Patrimonio Berlusconi – A quanto ammonta il patrimonio di Silvio Berlusconi? Domanda tutt’altro che semplice. MF-Milano Finanza, in un articolo a firma di Andrea Montanari, ha provato a fare i conti in tasca al patron del Monza ed ex Premier, nonché ex proprietario del Milan.

Guardando alla sola quotazione degli asset di Fininvest in Borsa (ovverosia Mediaset, Banca Mediolanum e Mondadori), si parla di un aptrimonio di 2,62 miliardi: cifra che non è bastata, tuttavia, alla famiglia Berlusconi per restare nella top ten dei Paperoni di Borsa, stilata da MF-Milano Finanza (lo scorso 15 agosto), scendendo dal nono al dodicesimo posto.

Diversi i numeri prendendo invece come riferimento i dati patrimoniali di Fininvest, la cassaforte della famiglia presieduta dalla figlia Marina: il patrimonio netto a fine 2019 è pari a 4,5 miliardi, mentre il valore riferibile alle holding che fanno direttamente riferimento al fondatore di Forza Italia ammonta a 2,75 miliardi.

Secondo Forbes, invece, la fortuna di Berlusconi ammonterebbe a complessivi 6,7 miliardi di euro. D’altronde, l’83enne imprenditore possiede anche case, terreni e proprietà immobiliari di pregio e valore non solo in Italia (villa Certosa, in Sardegna, e villa Gernetto, in Brianza e così via) ma anche all’estero: le sette ville ad Antigua, nelle piccole Antille, e le altre due alle isole Bermuda.

Patrimonio Berlusconi, gli investimenti nel 2019

Un patrimonio che gli ha permesso di garantire personalmente, lo scorso luglio, fideiussioni bancarie per oltre 90 milioni per coprire il buco e risanare i conti di Forza Italia, oberato da perdite che sfiorano i 100 milioni. Negli altri campi, nel corso del 2019 Fininvest ha investito anche 20 milioni di euro nelle casse del Monza, tra fabbisogno finanziario e ricavi. 

Senza considerare che, come emerso in estate, ci sono in ballo oltre 20 milioni di “buonuscita” per l’ex fidanzata, Francesca Pascale che ne chiedeva 30 milioni oltre a un assegno annuale di 1 milione, mentre Berlusconi ha rinunciato a chiedere i circa 46 milioni di euro che l’ex moglie, Veronica Lario (all’anagrafe Miriam Bartolini), gli doveva sulla base della Corte di Cassazione che aveva confermato la revoca dell assegno di divorzio.