(Photo credit should read PAU BARRENA/AFP/Getty Images)

Barcellona soci contro Bartomeu – Un gruppo di soci del Barcellona sta cercando di cacciare il presidente del club, Josep Maria Bartomeu. Il loro più grande avversario non è tanto Bartomeu, bensì un orologio che ticchetta poiché gli oppositori del numero uno dei blaugrana hanno otto giorni per raccogliere le firme di circa 16.500 persone sui 140.000 soci del club che possono votare

“Dobbiamo andare porta a porta”, ha detto Marc Duch, uno degli organizzatori della petizione anti-Bartomeu. Ma per raccogliere le firme c’è un ulteriore grande ostacolo: “Il Covid è un grosso problema al momento.”

Duch ha dichiarato: “Ne stavamo discutendo da mesi ma le cose sono accelerate nelle ultime settimane”. Già furiosi per mesi di lotte interne alla società e arrabbiati per l’umiliante uscita dalla Champions League, la scintilla che ha dato la spinta finale ad organizzare la campagna è stato l’annuncio di Lionel Messi che voleva lasciare il Barcellona.

Tuttavia, far cadere un consiglio di amministrazione non è un’impresa facile. Secondo lo statuto del Barcellona, ​​un voto di sfiducia può essere convocato solo se il 15% degli elettori ammissibili del club, ovvero tutti i soci da più di un anno, fornisce una lista di firme su moduli ufficiali forniti dal club entro due settimane.

Duch e una manciata di altri soci sono arrivati ​​al quartier generale della squadra lo scorso mercoledì e hanno ritirato 32.000 copie dei moduli richiesti. Inoltre i moduli devono essere accompagnati da una fotocopia fronte e retro della carta d’identità di ogni firmatario. E questo solo per ottenere il voto, visto che, per essere approvata, la mozione richiede una maggioranza di due terzi dei votanti. Finora, hanno detto Duch e altri, sono state raccolte 7.500 firme.

In condizioni normali, sarebbe bastato raccogliere le firme fuori dal Camp Nou prima di un match del Barça. Ma in questo periodo in cui il campionato è fermo e soprattutto con le regole di distanziamento sociale che limitano gli incontri a meno di 10 persone, raccogliere le migliaia di firme entro la scadenza della prossima settimana è una vera e propria impresa. Se gli oppositori di Bartomeu riuscissero a cacciare l’attuale leader, le elezioni dovrebbero aver luogo entro tre mesi.