Inter streaming DAZN
Lautaro Martinez e Nicolò Barella (Photo by Alexander Hassenstein - UEFA/UEFA via Getty Images)

Inter premio Europa League – L’Inter questa sera giocherà la sua prima finale europea dopo 10 anni, l’anno del triplete. Dopo la goleada contro lo Shakhtar Donetsk, i nerazzurri affronteranno il Siviglia  nell’ultimo atto dell’Europa Legaue 2019/20.

Il presidente Steven Zhang, come riporta la Gazzetta dello Sport, ha messo in palio un premio di 3,2 milioni di euro lordi, circa 2 netti da dividere, non in parti uguali ma più o meno proporzionali agli stipendi, tra la rosa, lo staff tecnico e i dipendenti: tutti coloro che avranno, nel caso, contribuito a questo successo, con i gol, con le parate, con la corsa, con le schede video, con l’organizzazione della vita quotidiana di una squadra.

I contratti dei giocatori prevedono già un bonus in caso di vittoria europea, e dell’Europa League in particolare. Gli accordi dei calciatori prevedono un premio “pieno”, in caso venga raggiunto un numero minimo di presenze consistenti, ovvero che non contemplano l’ingresso in campo solo negli ultimi minuti, e un premio dimezzato in caso contrario. Questo meccanismo fa sì che le cifre non saranno uguali per tutti, ma ponderate su stipendio e minuti di gioco.

Inter premio Europa League, niente bonus per Conte

L’unico contratto che non prevede un premio in caso di trionfo in Europa League è quello di Antonio Conte. Del resto lo stipendio base del tecnico nerazzurro è già sostanzioso di per sé, con gli undici milioni netti l’anno che lo rendono nettamente il più pagato in Italia.

E sono soldi che il club dispenserebbe con piacere, non solo perché certificherebbero l’inizio di una nuova fase del progetto Suning, ma anche perché le entrate sarebbero notevolmente superiori alle uscite. L’Inter dalla partecipazione all’Europa League ha finora incassato 10 milioni di euro e in palio nella sfida di venerdì contro il Siviglia ci sono altri 4 milioni per chi alzerà il trofeo, a cui andrebbero aggiunti i 3,5 milioni per la partecipazione alla Supercoppa europea. Inoltre il trionfo in campo europeo porterà nelle casse del club anche altri bonus garantiti dai vari sponsor nerazzurri. E in più, visto che presto si cercherà di ridiscutere alcune partnership centrali, presentarsi con una sala trofei “rinfrescata” può aiutare nelle trattative.