Youth League calendario
Palloni della Uefa Champions League (Foto Cesare Purini / Insidefoto)

L’Uefa continua il monitoraggio dei club per quanto riguarda il Fair Play Finanziario. Durante la stagione 2019/20, la Camera Investigativa CFCB ha continuato il monitoraggio dei restanti club oggetto di settlement agreement, ovvero CFR Cluj, Galatasaray SK, FK Kairat Almaty, Maccabi Tel Aviv e FC Porto.

La camera investigativa del CFCB ha riscontrato che il Galatasaray SK, l’FK Kairat Almaty e il Maccabi Tel Aviv FC hanno rispettato gli obiettivi concordati per la stagione 2019/20; questi club rimarranno in regime di settlement agreement nella stagione 2020/21. È stato inoltre accertato che CFR Cluj ha raggiunto l’obiettivo generale del settlement agreement firmato a giugno 2019 e ne è quindi uscito. Si ritiene che l’FC Porto abbia soddisfatto solo parzialmente gli obiettivi fissati per la stagione 2019/20 e, di conseguenza, le misure sportive condizionali previste nel suo settlement agreement, come la limitazione del numero di giocatori in Lista A e le restrizioni dei giocatori appena trasferiti, continuerà ad applicarsi nella stagione 2020/21.

Per quanto riguarda il monitoraggio degli altri club che hanno preso parte alle competizioni UEFA per club 2019/20, la Camera Investigativa CFCB ha riscontrato che LOSC Lille, İstanbul Başakşehir e Wolverhampton Wanderers FC non hanno rispettato il requisito del break even. Su decisione del Capo Investigatore CFCB, tutti e tre i club hanno acconsentito individualmente a settlement agreement.

Con la conclusione di questi nuovi accordi, sette club saranno sotto regime di settlement agreement per la stagione 2020/21, vale a dire Galatasaray SK, Istanbul Başakşehir, FK Kairat Almaty, Maccabi Tel Aviv FC, LOSC Lille, FC Porto e Wolverhampton Wanderers FC. In seguito, il dettaglio dei tre accordi.

Settlement agreement Lille

  • Settlement agreement per le stagioni 2020/21, 2021/22, 2022/23 e 2023/24;
  • Perdita massima di 20 milioni di euro nel 2021 e di 10 milioni di euro nel 2022, con raggiungimento del break even entro il periodo di monitoraggio 2023/24 (ossia gli esercizi finanziari che terminano nel 2021, 2022 e 2023).
  • Limitazioni a costi per gli stipendi, costi finanziari e al risultato netto dal player trading per il 2021 e 2022;
  • Sanzione da 9 milioni, di cui 3 milioni da versare subito e 6 milioni subordinati al rispetto delle norme, da trattanere da eventuali premi Uefa;
  • Limitazioni a 22 e 23 giocatori per la Lista Uefa nel 2020/21 e 2021/22;
  • Limitazioni all’inserimento nella Lista Uefa dei nuovi giocatori, solo con un saldo netto positivo.

Settlement agreement Basaksehir

  • Settlement agreement per le stagioni 2020/21, 2021/22, 2022/23 e 2023/24;
  • Perdita massima di 10 milioni di euro nel 2021 e di 0 milioni di euro nel 2022, con raggiungimento del break even entro il periodo di monitoraggio 2023/24 (ossia gli esercizi finanziari che terminano nel 2021, 2022 e 2023).
  • Limitazioni a costi per gli stipendi, costi finanziari e al risultato netto dal player trading per il 2021 e 2022;
  • Sanzione da 1,5 milioni, di cui 0,3 milioni da versare subito e 1,2 milioni subordinati al rispetto delle norme, da trattanere da eventuali premi Uefa;
  • Limitazioni a 22 e 23 giocatori per la Lista Uefa nel 2020/21 e 2021/22;
  • Limitazioni all’inserimento nella Lista Uefa dei nuovi giocatori, solo con un saldo netto positivo.

Settlement agreement Wolverhampton

  • Settlement agreement per le stagioni 2020/21 e 2021/22;
  • Perdita massima di 30 milioni di euro nel 2020, con raggiungimento del break even entro il periodo di monitoraggio 2021/22 (ossia gli esercizi finanziari che terminano nel 2019, 2020 e 2021);
  • Limitazioni a costi per gli stipendi per il 2020;
  • Sanzione da 0,6 milioni, di cui 0,2 milioni da versare subito e 0,4 milioni subordinati al rispetto delle norme, da trattanere da eventuali premi Uefa;
  • Limitazioni a 23 giocatori per la Lista Uefa nel 2020/21.