Stipendio Sarri
Maurizio Sarri (Photo Cesare Purini / Insidefoto)

Stipendio Sarri – Maurizio Sarri sta preparando la sfida con il Lione di venerdì 7 agosto ore 21 all’Allianz Stadium, decisiva per proseguire il cammino in Champions League. Alzare la coppa dalle grandi orecchie trasformerebbe la stagione della Juventus da buona a straordinaria e spazzerebbe via tutte le critiche sulla mancanza del bel gioco per cui il tecnico era stato scelto e le voci su un possibile avvicendamento in panchina.

Prima di guardare al trofeo bisogna però superare l’ostacolo Lione dopo l’1 a 0 dell’andata a favore dei francesi. Sarri spera di poter recuperare Dybala almeno per la panchina dopo l’elongazione al quadricipite della gamba sinistra che lo ha tenuto ai box nelle ultime giornate di campionato.

Trionfare nella massima competizione europea per club sarebbe il coronamento perfetto di una carriera, dopo la conquista del primo scudetto con la Juventus. L’esperienza in panchina di Sarri è partita nel 1990 dalla Seconda Categoria, culminata poi con la Serie A: prima sulla panchina dell’Empoli, poi del Napoli, sfiorando l’impresa di superare la Juventus nella corsa Scudetto.

In seguito Sarri nella stagione 2018/19 è stato il manager del Chelsea. Con i Blues ha conquistato il suo primo trofeo internazionale, la Uefa Europa League, battendo in finale i rivali storici dell’Arsenal per 4 a 1. Nell’estate 2019 arriva la proposta della Juventus e 16 giugno 2019, dopo l’annuncio della rescissione contrattuale con il Chelsea, viene nominato tecnico dei bianconeri.

Stipendio Sarri Juventus – Quanto guadagna il tecnico bianconero

Sarri con la Juventus ha siglato un contratto di tre anni, con scadenza perciò al 30 giugno 2022. Lo stipendio annuo del tecnico è di 5,5 milioni netti a stagione cui si aggiungono gli eventuali bonus: particolarmente ricco quello legato all’eventuale vittoria della Champions League.

L’ingaggio da 5 milioni e mezzo lo rende il secondo allenatore più pagato della Serie A 2019/20 dietro Antonio Conte, con il tecnico dell’Inter che guadagna circa il doppio rispetto a Sarri. Ecco le cifre dei top allenatori:

  • Conte (Inter) 11/12 milioni di euro (2022)
  • Sarri (Juventus) 5,5 milioni di euro (2022)
  • Fonseca (Roma) 3 milioni di euro (2021)
  • Mihajlovic (Bologna) 3 milioni di euro (2022)
  • Gasperini (Atalanta) 2,5 milioni di euro (2022)
  • Inzaghi (Lazio) 2 milioni di euro (2021)
  • Pioli (Milan) 2 milioni di euro (2022)