Bonus collaboratori sportivi di giugno
Vincenzo Spadafora, ministro dello sport (foto Imago Images)

Bonus collaboratori sportivi di giugno – Potrebbe sbloccarsi a breve la partita relativa al finanziamento del bonus per i collaboratori sportivi relativi al mese di giugno.

In un video messaggio, pubblicato sabato 1 agosto sul suo profilo Twitter, il ministro per lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha annunciato che il tema sarà affrontato nella prossima riunione del Consiglio dei ministri, in modo da recuperare il ritardo nell’erogazione del contributo.

Bonus collaboratori sportivi di giugno – Le parole di Spadafora

«La prossima settimana nel Consiglio dei ministri», ha annunciato Spadafora, «dovremmo riuscire finalmente a portare a casa le risorse per l’indennità di giugno, anche se siamo già in ritardassimo».

Finora, infatti, Sport e Salute SpA, braccio operativo dello Stato per il mondo sportivo italiano, ha praticamente concluso l’evasione delle pratiche relative al bonus per i collaboratori sportivi per i mesi di marzo, aprile e maggio: 131mila richiedenti che avevano diritto a percepire l’indennità per marzo-aprile-maggio e 17mila che hanno presentato la domanda per aprile-maggio.

Bonus collaboratori sportivi di giugno – Più risorse per Asd e Ssd

Nel suo video messaggio, Spadafora ha sottolineato come nel prossimo Consiglio dei ministri dovrebbero essere anche individuati nuovi fondi da destinare allo sport dilettantistico e in particolare « le risorse per le Asd e le Ssd, ulteriori a quelle che abbiamo già stanziato e stiamo distribuendo, e il credito d’imposta per le sponsorizzazioni».

«Non ci fermeremo fino a quando non avremo ottenuto tutto quello che il mondo dello sport merita per se stesso e per i territori in cui opera», ha poi concluso il ministro per lo Sport, che si accinge a giocare una partita fondamentale quale quella sul nuovo Testo Unico dello Sport.