Chi va in Champions League
(Photo by FABRICE COFFRINI/AFP via Getty Images)

La UEFA ha confermato la sanzione nei confronti del Fenerbahçe per violazioni del Fair Play Finanziario. Il club turco non ha rispettato l’obbligo di pareggio, come invece previsto dal settlement agreement stipulato nel 2016.

«Il 19 luglio 2019, dopo aver accertato che Fenerbahce (TUR) non ha rispettato l’obiettivo di pareggio del periodo di riferimento che termina nel 2018, come richiesto dal settlement agreement stipulato il 20 maggio 2016, la camera giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario per Club UEFA (CFCB) ha sanzionato il Fenerbahce», si legge in una nota.

«Una parte di tale sanzione – prosegue il comunicato – comprendeva una trattenuta condizionale dei ricavi dalle competizioni UEFA di due milioni di euro (€ 2.000.000) durante le due stagioni (vale a dire le stagioni 2020/21 e 2021/22)».

«La trattenuta dei ricavi sarebbe stata ridotta a un milione di euro (€ 1.000.000) a condizione che il club fosse in grado di dimostrare, entro il 15 ottobre 2019, di aver soddisfatto le condizioni, anche per quanto riguarda la ristrutturazione del proprio debito. La camera giudicante CFCB ha ora stabilito che il Fenerbahce non ha rispettato questa condizione.

Di conseguenza, la camera giudicante CFCB ha ordinato la trattenuta dei ricavi dalle competizioni UEFA al Fenerbahce di due milioni di Euro (€ 2.000.000) durante le due stagioni (ovvero le stagioni 2020/21 e 2021/22)».