Sky palinsesto speciale
Leo Messi, stella del Barcellona (Photo Paco Larco / Panoramic / Insidefoto)

Quanto valgono gli sponsor per i top club? E che incidenza hanno i ricavi commerciali per le principali società d’Europa? Il tema del brand è sempre più importante, anche perché capace di generare ricavi importanti in termini commerciali.

Analizzando i dati della Deloitte Football Money League, che fa riferimento ai dati di bilancio della stagione 2018/19, i ricavi commerciali rappresentano il 40% del fatturato dei principali 20 club: circa 3,6 miliardi su 9,2 miliardi di fatturato (al netto del player trading). La larga parte della cifra, tuttavia, è riferita ai sei principali club: Barcellona, Real Madrid, Manchester United, Bayern Monaco, Paris Saint-Germain e Manchester City, che valgono il 50% del totale dei ricavi commerciali, concentrando su di sé una grande forza di attrazione verso tutti gli sponsor interessati ad un investimento. La classifica è guidata dal Barcellona, seguito da PSG, Bayern Monaco e Real Madrid: tra le italiane, la Juventus è nona, seguita dall’Inter in 10ª posizione.

Questa tipologia di ricavi viene così suddivisa, la parte maggiore è occupata da ricavi da sponsor con a seguire il merchandising e gli introiti relativi alla pubblicità, marketing relativi allo sfruttamento del marchio della società, che sono fonti necessarie ed imprescindibili per una crescita costante e pianificata nel prossimo futuro, soprattutto adottando mezzi di comunicazione come i Social media per accrescere la propria notorietà. In questa direzione vanno molte delle squadre europee che cercano di aprirsi dei canali ufficiali in Cina per esempio, con l’attivazione di piattaforme esclusive in questo paese, come Wechat (l’equivalente del nostro WhatsApp) e Sina Weibo (simile a Twitter).

Analizzando qualche dettaglio interessante a livello di team, possiamo notare che alcune di queste squadre, che emergono con forza a livello commerciale sono il PSG e il Bayern Monaco, rispettivamente con il 57% ed il 54%. Sorprende in negativo la situazione del Tottenham e dell’Arsenal con rispettivamente un 29% e 28% che sono numeri non all’altezza della situazione dei club londinesi.

La larga parte dei ricavi commerciali, dicevamo, è relativa ai cosiddetti sponsor di maglia.

Come possiamo notare l’Arsenal ha una incidenza molto alta degli sponsor, che si aggira all’ 83% mentre al contrario squadre come Borussia Dortmund ed Inter hanno una percentuale molto bassa che va rispettivamente al 13% ed al 19%. Altro risultato interessante riguarda il Bayern Monaco, che con il suo 30% si attesta su una percentuale bassa di incidenza degli sponsors rispetto alle altre squadre presenti nella parte alta della classifica generale.