Formula Uno canale web sospetti
Pit stop Ferrari (Photo Imago/Insidefoto)

Formula Uno canale web sospetti. Uno sport più pulito e lontano da ogni tipo di sospetto. Questo è l’obiettivo che si vuole prefiggere la FIA attraverso la nuova iniziativa che vuole portare avanti: l’istituzione di un canale web che i team potranno utilizzare qualora dovessero avvertire possibili dubbi sul modo di agire dei concorrenti.

Il riferimento sembra essere a quanto accaduto recentemente tra la Federazione Internazionale dell’Automobile e la Ferrari, arrivate a un accordo sull’uso della Power Unit: la scuderia del “Cavallino” non aveva subito alcuna sanzione, ma erano ben sette i cncorrenti che avevano manifestato perplessità sulla decisione e che si erano detti interessati a sapere cosa avesse spinto a soprassedese. L’idea che il presidente Jean Todt, che vanta un lungo passato in “Rosso” nelle vesti di team principal, potesse avere avuto un modo di agire differente era nata in molti.

Proprio per mettere in evidenza la necessità di agire in modo trasparente l’annuncio è avvenuto sul sito ufficiale: la linea diretta che sarà creata consentirà di fare denunce sul comportamento che possano avere avuto i “rivali”. Il tutto potrà avvenire rigorosamente in modo anonimo, caratteristica che permetterà di agire senza il rischio di subire ritorsioni. Anzi, questa nuova opportunità potrà essere sfruttata anche per mettere in evidenza qualcosa di poco chiaro che potrebbe essere avvenuto all’interno del proprio paddock.

Il messaggio potrà riguardare diversi aspetti: discriminazione, molestie, corruzione, riciclaggio di denaro, estorsione, frode, manipolazione delle regole, violazioni antidoping. Funzionerà davvero?