Amazon diritti Tv Bundesliga
(Photo by Federico Gambarini/Pool via Getty Images)

Amazon ha esteso il suo accordo con la DFL per la trasmissione delle gare di Bundesliga fino al termine dell’attuale stagione. Il colosso USA ha acquisito i diritti nazionali per altre sette partite della stagione regolare di Bundesliga e quattro sfide valide per i playout tra Bundesliga e 2. Bundesliga.

L’accordo per i diritti in Germania e Austria segue i due precedenti accordi – rispettivamente per una e due gare – siglati da Amazon con la DFL. I diritti non sono esclusivi, dato che la DFL ha già siglato un’intesa per lo stesso pacchetto con la piattaforma di sport in streaming DAZN.

Gli abbonati Amazon Prime Video e DAZN avevano già accesso alle partite nella stagione 2019/20 attraverso accordi diversi con il gruppo multimediale internazionale Discovery, proprietario dell’emittente sportiva Eurosport.

Discovery aveva inizialmente acquisito un pacchetto di 45 partite dalla DFL, in un accordo valido per quattro stagioni, dal 2017/18 al 2020/21, ma l’anno scorso ha accettato di vendere i diritti a DAZN in un accordo per le stagioni 2019/20 e 2020/21. Previsto anche un accordo per la distribuzione con Amazon, che consentiva ai suoi clienti di accedere ai contenuti Eurosport.

L’emergenza Coronavirus ha però stravolto il mercato dei diritti televisivi, con Discovery che ha deciso di non trasmettere più le gare e che sta provando a risolvere il suo contratto con la DFL, facendo leva su una clausola di “risoluzione speciale”. Così DAZN e Amazon hanno dovuto rivolgersi direttamente alla lega tedesca per acquisire i diritti.