Vincenzo Spadafora, ministro dello sport (foto Imago Images)

Diretta Gol in chiaro – La Serie A si avvicina a passo spedito al momento della verità, quando capirà se e come dare il via alla ripartenza. «Giovedì prossimo decideremo insieme se e quando riprendere: le date sono 13 o 20 giugno», ha confermato il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.

Un’importante possibilità alla quale ha aperto Spadafora è quella di avere “Diretta Gol” in chiaro per la ripresa, con un accordo con Sky, come già avviene in Germania: «Dovremmo assolutamente pensarci anche in Italia, eviterà assembramenti in luoghi pubblici e bar», ha detto il ministro.

«Sono disponibile a mettere nello stesso provvedimento per la riapertura del campionato anche le norme per arrivare anche in Italia ad avere il rispetto verso tifosi e appassionati, consentendo di vedere la Diretta Gol a chi non è abbonato», ha aggiunto ancora Spadafora, che in ogni caso dovrà guardare alle difficoltà portate dalla trasmissione di alcune gare da parte di DAZN.

Intanto, Spadafora ha ricevuto dalla FIGC il protocollo per le partite, su cui si esprimerà il Comitato tecnico scientifico. «Il documento richiama quanto attualmente già previsto dal protocollo allenamenti» sul principio per cui un caso di positività comporta la quarantena di 14 giorni per l’intero gruppo squadra.

A tal proposito, Lega e FIGC sperano che nelle prossime settimane un miglioramento della curva dei contagi porti il Governo a rivedere la previsione normativa. Senza l’auspicato aggiornamento, potrebbe essere complicato portare a termine 12 giornate e mezza residue.

1 COMMENTO

  1. Vogliamo scommettere che assembramento avverrà comunque? Assembramenti folli come ormai se ne vedono tutti i giorni saranno ancora di più durante le partite chiaro o criptato che sia il segnale.