eurosport guinness pro12 rugby diritti tv
(Insidefoto.com)

In attesa di nuovi sviluppi sul fronte diritti tv della Serie A, CVC si muove anche in altre direzioni. Il fondo ha stretto un accordo per i diritti del torneo Guinness PRO14, una delle principali competizioni rugbistiche del panorama europeo. La partnership è stata annunciata dal board della competizione.

Come si legge in una nota pubblicata sul sito della Federugby, in base all’accordo, CVC Fund VII acquisirà il 28% del PRO14 Rugby da Celtic Rugby DAC, le cui Federazioni membri manterranno la maggioranza del 72%. La partnership consentirà al PRO14 e alle federazioni di Galles, Irlanda, Italia e Scozia di continuare ad investire nel rugby, sia a livello d’élite che di base, raggiungendo il proprio potenziale nel lungo periodo.

Una parte dell’investimento verrà trattenuta centralmente da PRO14, per consentire al Board di investire in ulteriori possibilità di business e per l’implementazione delle operazioni della manifestazione, in linea con le ambizioni di crescita del torneo. Quale parte dell’accordo, la Federazione Italiana Rugby diventerà socio paritario di Celtic Rugby DAC e riceverà una parte dell’investimento.

Negli ultimi quattro anni, il Guinness PRO14 ha ottenuto risultati importanti dentro e fuori dal campo: è stata raddoppiata la distribuzione di ricavi ai club e agevolata la ricollocazione verso lo sport di investimenti derivanti dal torneo. Un aspetto riconosciuto da CVC, che condivide la visione del rugby di PRO14 per il potenziale del torneo a lungo termine.

Dominic McKay, a capo del Board di Celtic Rugby DAC e Chief Operating Officer della Federazione scozzese, ha dichiarato: «Sono felice di dare il benvenuto nel Guinness PRO14 a CVC come nostro partner. Come Board, abbiamo avuto nel recente passato una visione ambiziosa e sviluppato il torneo in modo significativo. Uno dei nostri obiettivi primari era quello di affiancarci un partner strategico in grado di accelerare i nostri piani, e CVC porta un grande contributo in termini di esperienza e competenza in tal senso».

«Il loro entusiasmo ed impegno è un più che ben accetto segnale di fiducia nel futuro dello sport e del Guinness PRO14 come manifestazione internazionale. Aver finalizzato questa partnership con CVC è il riconoscimento al duro lavoro di tante persone che si sono concentrate nello sviluppare la vision del PRO14, impegnandosi a metterne a profitto il valore commerciale nel mercato sportivo globale», ha aggiunto.

Martin Anayi, CEO di PRO14, ha dichiarato: «La manifestazione di fiducia da parte di CVC è notevole, e coerente con il percorso di successo in ambito di investimenti sportivi quali MotoGP, Formula 1 e Premiership Rugby. Questa partnership consente a tutti i nostri stakeholders di pianificare un periodo di crescita sostenibile, di cui beneficeranno il rugby e i nostri tifosi».