eEuro 2020 fase finale
Foto Cesare Purini / Insidefoto

Non mancano gli appuntamenti da seguire per gli appassionati di esports. Appuntamento da non perdere con la  fase finale di eEuro 2020 in programma il 23 e 24 maggio a cui prenderanno parte le sedici squadre rimaste in corsa. Si tratta della più importante competizione per nazionali di e-football di sempre, con 55 squadre che si sono sfidate esclusivamente su Konami PES 2020 per PlayStation 4. Milioni di tifosi di e-football hanno seguito le partite sul canale YouTube della Uefa.

“Con questo torneo, gli appassionati di e-football hanno potuto rappresentare il proprio Paese sul palcoscenico piu’ importante. Negli ultimi mesi abbiamo vissuto momenti memorabili – ha dichiarato Guy-Laurent Epstein, direttore marketing di Uefa Events Sa. – in questi mesi, la popolarita’ dell’e-football è cresciuta molto ed eEuro 2020 ci ha dato l’opportunita’ di entrare in contatto con appassionati vecchi e nuovi di calcio virtuale. Il successo del torneo parla da solo, con oltre cinque milioni di spettatori sulle varie piattaforme Uefa”.

La competizione è stata molto apprezzata in tutta Europa. Per gli spareggi di aprile, decine di migliaia di tifosi della Lituania si sono sintonizzati per guardare la propria squadra, che purtroppo non ha raggiunto la fase finale. A molti giocatori, la competizione ha invece permesso di soddisfare l’ambizione di una vita: rappresentare il proprio Paese in un importante evento internazionale.

Vista la chiusura dei campionati di tutta Europa per l’emergenza Covid-19, eEuro ha permesso di colmare un grande vuoto, offrendo emozioni e spettacolo in diretta. “A tutti gli appassionati di PES, ma anche di calcio in generale, eEuro ha regalato un po’ di intrattenimento mentre tutto il resto era fermo – commenta il croato Andrej pori – l’intera comunità di giocatori di PES del mio paese ha guardato le partite, che sono state richieste anche da chi prima non giocava a e-football”.

Come funziona la fase finale? Il torneo eEuro ha visto la partecipazione delle 55 federazioni affiliate UEFAUEFA.com. Le 16 squadre sono state suddivise in quattro gironi da quattro e le due prime classificate accederanno ai quarti. Alcuni incontri verranno trasmessi sul canale YouTube della Uefa; le partite inizieranno sabato alle 13:45 e domenica alle 10:45. Le squadre di ogni girone si affronteranno secondo un format a doppio turno, quindi le prime due classificate di ogni girone accederanno alla fase a eliminazione diretta.

Il sorteggio si eè svolto a gennaio e ha suddiviso le nazionali in 10 gironi per la fase qualificatoria, disputata dal 9 al 30 marzo. Le 10 vincitrici dei gironi si sono qualificate direttamente alla fase finale, mentre le 10 seconde hanno disputato un torneo di spareggio per determinare le altre sei partecipanti. Ecco le composizioni dei gruppi. Gruppo A: Bosnia ed Erzegovina, Germania, Romania, Spagna; Gruppo B: Danimarca, Italia, Serbia, Turchia; Gruppo C: Croazia, Lussemburgo, Montenegro, Olanda; Gruppo D: Austria, Francia, Grecia, Israele. Le quattro vincitrici dei gironi saranno sorteggiate contro la seconda di un altro girone. Ogni sfida sino alla finale sarà al meglio delle tre partite, mentre la finale sarà al meglio delle cinque. Tutte le partite verranno giocate uno contro uno. Un montepremi totale di 100.000 euro sara’ suddiviso tra le squadre che partecipano alla fase finale: di questi, 40.000 euro andranno alla vincitrice