multa Manchester City FIFA
Manchester City, Etihad Stadium (Photo by Matthew Lewis/Getty Images)

Si svolgerà tra l’8, il 9 e il 10 giugno prossimi l’appello del Manchester City davanti al Tas di Losanno contro l’Uefa per la squalifica di due anni dalle coppe inflitta al club inglese per le violazioni al Fair Play Finanziario.

Le date dell’appello sono state rese note dallo stesso Tas, che ha pubblicato sul proprio sito il calendario delle udienze per i prossimi mesi.

«La Camera Giudicante, dopo aver esaminato tutte le prove, ha riscontrato che il Manchester City Football Club ha commesso gravi violazioni del regolamento sulle licenze e sul fair play finanziario sopravvalutando le entrate delle sue sponsorizzazioni nei suoi conti e nelle informazioni relative al break-even presentate alla UEFA tra il 2012 e 2016», aveva spiegato l’Uefa sanzionando il City.

«La Camera giudicante ha anche riscontrato che, in violazione del regolamento, il Club non ha collaborato alle indagini da parte del CFCB sul caso».

«La Camera giudicante ha imposto misure disciplinari al Manchester City Football Club stabilendo che sarà escluso dalla partecipazione alle competizioni UEFA per club nelle prossime due stagioni (vale a dire le stagioni 2020/21 e 2021/22) e pagherà una multa di 30 milioni di euro».