Bundesliga misure Coronavirus
(Photo by Simon Hofmann/Bongarts/Getty Images)

In una riunione straordinaria che si è tenuta nella giornata di oggi, i 36 club di Bundesliga e 2. Bundesliga hanno confermato la volontà di portare a termine la stagione 2019/20 – inclusi gli spareggi per la retrocessione – e se necessario di proseguire a giocare anche nel mese di luglio.

Sempre in relazione alla stagione 2019/20, i club hanno inoltre deciso di approvare l’aumento del numero di sostituzioni possibili a 5 per ogni squadra durante una partita. L’IFAB ha recentemente aperto a questa possibilità. D’ora in avanti, ogni club disporrà di un totale di tre finestre temporali durante la partita per effettuare i cambi.

In caso di tempi supplementari negli spareggi per non retrocedere, ad entrambe le squadre viene offerta una quarta opportunità per le sostituzioni, che possono essere effettuate tra la fine dei 90’ regolamentari e il primo tempo supplementare, o nell’intervallo dei supplementari. La Commissione della DFL raccomanda in ogni caso di sostituire un massimo di due giocatori contemporaneamente.

Tra le altre decisioni prese, la DFL potrà determinare la data di fine della stagione 2019/20 e l’inizio della stagione 2020/21, tenendo conto dei requisiti FIFA e DFB. Prerogativa della DFL anche quella di modificare le finestre per i trasferimenti nazionali e internazionali per la stagione 2020/21 nell’ambito delle disposizioni FIFA.

Infine, nel corso della stagione 2019/20, le squadre avranno l’opportunità di giocare una partita in un altro stadio con breve preavviso per motivi legali, organizzativi e/o di sicurezza. Motivo di questa decisione è che l’emergenza Coronavirus potrebbe assumere contorni più rilevanti in determinate zone o regioni, rendendo impossibile la disputa degli incontri in determinati stadi.