(Photo by Alex Caparros/Getty Images)

Il calcio spagnolo lavora perché la stagione sia portata a termine, come esorta a fare la Uefa, ma non si nasconde che – nel Paese europeo in cui il coronavirus ha fatto più vittime dopo l’Italia – bisogna mettere in conto anche l’eventualità che ciò non sia possibile.

Per questo motivo, scrive Marca, la Commissione dei delegati della Federazione si è riunita oggi ed ha preso in considerazione tutte le possibili ipotesi relative alle competizioni europee della prossima stagione, dando priorità alla classifica cristallizzatasi lo scorso 11 marzo, al momento dello stop alle partite nella Liga, dopo 27 giornate.

In questo modo, Barcellona, Real Madrid, Siviglia e Real Sociedad sarebbero le squadre classificate per la Champions League, con Atlético e Getafe in Europa League. Farebbero eccezione le finaliste della Coppa del Re, Athletic Bilbao e Real Sociedad, che avrebbero la priorità sulla settima classificata, in questo momento il Valencia, per occupare un posto in Europa League, con diverse modalità a seconda che la finale si giochi o meno