Manchester United bilancio 2019
I giocatori del Manchester United festeggiano dopo un goal (Photo by Julian Finney/Getty Images)

Il tour estivo del Manchester United, che prevedeva per la prima volta di disputare una partita amichevole in India durante la preparazione estiva e che avrebbe portato nelle casse del club 16 milioni di sterline, potrebbe non prendere il via quest’anno a causa della pandemia di coronavirus che sta mettendo in ginocchio anche lo sport.

Come riportato da The Mirror potrebbe essere necessario annullare il programma che era in via di definizione, visto che i funzionari dei Red Devils erano vicini alla firma dei contratti per la disputa di almeno quattro partite pre-stagionali tra la fine di luglio e l’inizio di agosto.

La scorsa estate lo United ha giocato in Australia, Singapore, Cina, Norvegia e Galles nel tour di preparazione per la stagione 2019/2020. Mentre quest’anno per la prima volta avrebbe disputato un match sul suolo indiano.

La commissione richiesta per ospitare un match dei Red Devils è di circa 3,25 milioni di sterline per ogni partita amichevole, che con l’aggiunta di alcune spese aggiuntive può arrivare fino a 4 milioni per match. Perciò, se fosse confermato l’annullamento del tour estivo, il club dovrebbe rinunciare a un ricavo che si aggira intorno ai 16 milioni.

Un portavoce dello United ha dichiarato al Mirror: “Il tour proposto non è stato cancellato, ma è in stand-by fino a quando non saremo in grado di stabilire una tempistica per tornare sul campo. Fino a quando non avremo chiarezza su quando questa stagione potrebbe concludersi e iniziare la prossima, la progettazione del tour rimane in attesa. Potrebbe essere che dovrà adattarsi, ritardare o sospendere, a seconda di ciò che viene deciso dagli organi di governo del calcio, ma sicuramente non abbiamo ancora abbandonato l’idea di poterlo effettuare”.