Lo stadio Giuseppe Meazza (San Siro) di Milano (Insidefoto.com)
Lo stadio Giuseppe Meazza (San Siro) di Milano (Insidefoto.com)

In occasione dell’imminente anniversario dei 40 anni da quando lo stadio San Siro venne intitolato a Giuseppe Meazza, che verrà celebrato lunedì, “Il Giornale” ha intervistato il nipote del grande campione nerazzurro.

Alla domanda sulla costruzione del nuovo stadio da parte di Inter e Milan, Federico Jaselli Meazza ha risposto: «Vorrei che lo stadio nuovo portasse sempre il nome Meazza. Temo che un altro nome possa sbiadire il ricordo di mio nonno Peppino e che le macerie portino via i ricordi delle gesta di un grande uomo. Speriamo che non sia così. Ne vorrei parlare con l’Inter».

Meazza ha poi ricordato la cerimonia di quarant’anni fa: «Avevo solo 11 anni, ma fu una cerimonia molto bella ed emozionante. Ricordo che c’erano l’allora Sindaco di Milano Carlo Tognoli, il Presidente dell’Inter Ivanoe Fraizzoli insieme al grande Peppino Prisco e c’era anche il presidente del Milan dell’epoca Felice Colombo. Quel giorno si giocava il derby che poi l’Inter vinse 0-1 con gol di Oriali».

Al termine dell’intervista, spazio anche a un pronostico su chi avrà la meglio nel big match del prossimo turno tra Juventus e Inter «Spero l’Inter. Vedrò la partita dal ristorante Da Lele, il luogo di ritrovo dell’Inter Club Madrid, di cui sono presidente. Spero che una partita del genere non si giochi a porte chiuse, per di più alla vigilia dell’anniversario di mio nonno».

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO