(Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

La bozza di riforma del regolamento sull’attività degli agenti studiata dalla FIFA ha messo in subbuglio il mondo del calcio. Nella giornata di ieri la FAF (Football Association Forum) ha inviato una lettera dai toni molto duri ai vertici del calcio mondiale.

L’associazione è nata nei mesi scorsi su iniziativa di alcuni degli attori più potenti del settore: la Stellar Group inglese e la Roggon tedesca, con il benestare di Jorge Mendes e Mino Raiola. La mossa contesta la circolare del 22 gennaio con cui Infantino ha preannunciato nuove consultazioni per marzo con gli stakeholder e, secondo la FAF, la riforma «è inaccettabile e ha molti aspetti illegali».

Nella lettera – riporta Adnkoronos – FAF «contesta fermamente che qualsiasi processo di consultazione si sia svolto finora ed ha chiarito che molte delle proposte che la FIFA ha suggerito sono altamente controverse, inaccettabili per gli agenti e illegali sotto molti aspetti».

«FAF – prosegue la nota – ha riunito gli agenti insieme e si aspetta legittimamente di aver diritto a svolgere un ruolo significativo in tutte le modifiche che potrebbero essere introdotte nel loro settore. FAF è fortemente impegnata a contribuire all’integrità del calcio e al raggiungimento di standard elevati nei servizi forniti dagli agenti di calcio ai giocatori».

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO