Il presidente della Figc Gabriele Gravina (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

“Lo sfogo di Commisso credo possa essere ritenuto legittimo da parte sua e non condivisibile da parte mia, però capisco che in un momento di grande criticità forse anche per il risultato ci possono essere reazioni di questo tipo. Ma non può giustificare una alzata di toni come nelle ultime 24 ore”. Lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, a margine dell’evento benefico “United for the heart”. “Eviterei polemiche sterili, in questo momento non fanno bene al mondo del calcio”.

“Il calcio deve riacquistare serenità nelle espressioni e nei giudizi. Dirigenti e società non fanno bene ad esasperare gli animi, dobbiamo essere anche noi come istituzione a mantenere profilo basso”, ha aggiunto Gravina.

“Sono stato a colazione con Commisso, è stata una colazione molto serena. Le polemiche con Nicchi? Non entro nel merito delle diatribe personali. L’ho precisato a Commisso, arbitro può sbagliare ma da parte mia difenderò sempre istituzione, solo in questo modo diamo garanzia di affidabilità a tutto il mondo del calcio. Se viene meno idea del concetto imparzialità viene meno il concetto di calcio e sport”, ha proseguito.

“Da parte nostra è importante comunicare in modo sereno quelli che sono principi e regole, che richiedono sempre in ogni momento rispetto reciproco. Questo ho garantito a Commisso, e vale per tutti i dirigenti, atleti e protagonisti del mondo del calcio. Ci saranno sanzioni? No, non è il momento”, ha concluso il presidente della Figc.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here