Il gioco manageriale di calcio per PC più famoso al mondo è sicuramente Football Manager.

L’arrivo e la notorietà di Football Manager in Italia si deve però a un altro gioco, considerato il fratello maggiore, che poi è diventato meno famoso per via di una rottura tra Eidos e Sport Interactive (che poi ha lanciato Football Manager nel 2004 insieme a SEGA).

Il gioco in questione era Championship Manager, creato da da Kevin Toms nel 1982 era noto in Italia con il nome di SCUDETTO.

Calcio giochi: parte tutto da Scudetto

Scudetto era un gioco pazzesco perché per la prima volta dava la possibilità agli utenti di guidare un club, mettere le formazioni in campo, pensare alle tattiche, ma allo stesso tempo trattare con i calciatori i contratti e fare delle lunghe sedute di calciomercato per migliorare la propria squadra, con calciatori svincolati e proposte a calciatori in scadenza.

Il calcio, per la prima volta, diventava reale, anche se alcuni bug di sistema di questo gioco, hanno preceduto la sua fama. Il più famoso di tutti riguardava un calciatore, tale Maxim Tsigalko, il più grande talento mai visto su Championship Manager (Scudetto).

Il mondo dei manageriali si allarga, arriva Pixel Manager: Football

Gioco di calcio con bug pazzeschi con Maxim Tsigalko

Maxim Tsigalko era l’eroe calcistico che potevi comprare a poche migliaia di euro e ti segnava 40-50 gol a stagione. Un calciatore bielorusso in realtà modesto, ma creato con parametri invicibili su questo videogioco dei primi anni 2000, precisamente nel 2001.

Oggi Scudetto è andato in pensione, o quasi non si hanno più tracce di questo gioco, che però ha dato il via all’attuale Football Manager, sempre più completo dal punto di vista tattico, con la gestione degli allenamenti e dello staff tecnico, l’acquisto di calciatori e i campionati presenti.

Football Manager regna tra i calcio giochi

Anche la partita è passata da commento scritto a versione 2d, fino all’ultima bellissima versione 3d, dove praticamente sei seduto in panchina a dare indicazioni live ai tuoi giocatori in campo. La gestione della partita su Football Manager non ha rivali.

Unico neo di Football Manager, la mancanza di una gestione presidenziale. In tanti si chiedono come mai gli sviluppatori del gioco non alzino il livello consentendo ai giocatori di scegliere se diventare manager o presidenti.

Un gioco manageriale/imprenditoriale con la possibilità di acquistare squadre di calcio, partendo ovviamente da una piccola per rendere la carriera più veritiera e il gioco più esaltante, per arrivare a diventare il proprietario di un club di Serie A, con la gestione del calciomercato, degli sponsor, dello stadio ma soprattutto con la scelta dell’allenatore e dello staff tecnico.

Altri giochi manageriali ce ne sono visti, ma mai al livello di Scudetto e Football Manager. Ci aveva provato Sensible Soccet su amiga e commodore a creare una versione Sensible Soccer Manager ma non ebbe il successo che si aspettavano, probabilmente per via delle console poi andate in pensione.

Gioco di calcio reale con doping e corruzione arbitri

Abbiamo visto tentativi di rendere i giochi manageriali più reali possibili, fino al punto di diventare diseducativi, come uno dei più famosi (di cui ci sfugge il nome e sul web non c’è più traccia: se qualcuno si ricorda di cosa parliamo, ce lo dica!) dove era possibile, attraverso un’interfaccia davvero semplice, guidare una squadra come allenatore, ma intervenire nel rapporto con i calciatori, dopandoli….

Poi stava al calciatore (e alla sfiga) decidere se denunciarti e mettere a rischio la tua carriera oppure accettare la tua proposta. Ovviamente potevi anche essere beccato e il calciatore veniva squalificato.

Sempre nello stesso gioco c’era la possibilità di corrompere gli arbitri… anche questo era un bel rischio, perché l’arbitro poteva svelare tutto alla federazione ed erano davvero guai.

 

Chi si ricorda del calcioonline di Pc Calcio?

Un tentativo di avvicinarsi alla realtà, direi abbastanza goffo, venne fatto anche da PC Calcio che usò la formula della vendita in edicola per diventare famoso.

Prezzo basso, massima resa, peccato che alla prima stagione andava tutto bene, poi alla ventesima stagione ti accorgevi che si erano dimenticati un piccolo dettaglio: i calciatori non invecchiavano mai!

Pc Calcio provò anche un’interfaccia intermedia per permettere la doppia funzione di allenatore e giocatore, anche questa andò male, vista la totale differenza tra i giochi in vendita in quel periodo, dove già spopolavano Fifa e PES (anche per PC).

Online footbol menager

Football Manager oggi è anche online ed esiste una versione a pagamento anche per smartphone, ma oltre a questo gioco ce ne sono tantissimi online, alcuni validi, altri molto meno.

Il dato più significativo che ti può fornire Football Manager è lo spaventoso conteggio di ore che hai giocato.

Abbiamo personalmente conosciuto persone che stavano facendo di questo gioco di calcio una dipendenza e che hanno deciso a malincuore di disinstallarlo dal proprio personal computuer dopo 892 ore (più di 37 giorni, più di un mese, vi rendete conto?!) in un anno, dove hanno messo da parte anche la vita privata, sentimentale e professionale.

Giochi gratis di calcio: la dipendenza è dietro l’angolo

Questo per mettervi in allerta, perché esiste una dipendenza da questi giochi che ti permettono di uscire dalla tua realtà per entrare in una fiction dove tu svolgi il lavoro dei tuoi sogni, in questo caso, l’allenatore.

Chi non ha mai sognato di diventare l’allenatore della propria squadra del cuore o di percorrere la gavetta Sarriana dalla D alla serie A in meno di 10 anni, fino ad allenare Napoli, Chelsea e Juventus?

Ecco… questa cosa prende e tiene appiccicati grandi e piccini allo schermo più del dovuto.

Il nostro consiglio è di giocare per rilassarvi, mettendovi una sveglia per impedirvi di andare oltre un orario stabilito.

In questo modo sarà un divertimento che non sfocerà nell’ossessione di raggiungere un determinato periodo, dove nel gioco si vincono i campionati (maggio) e le coppe…. Perché è così che funziona: gioco ancora 10 minuti, che diventano un’ora che diventano 3 ore.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

4 COMMENTI