(Photo by Claudio Villa/Getty Images for Lega Serie A)

Nuovo step per quanto riguarda l’aumento di capitale della Juventus. Il club bianconero ha reso noto «che nel corso della prima seduta dell’offerta in Borsa tenutasi in data odierna risultano venduti, per un controvalore complessivo pari a Euro 2.691.078,78, tutti i n. 24.825.450 diritti di opzione non esercitati nel periodo di offerta, che attribuiscono il diritto alla sottoscrizione di n. 7.944.144 azioni ordinarie di nuova emissione Juventus».

«L’esercizio dei Diritti Inoptati – prosegue la nota – acquistati nell’ambito dell’offerta in Borsa e, conseguentemente, la sottoscrizione delle Azioni dovranno essere effettuati, a pena di decadenza, entro e non oltre il terzo giorno di Borsa aperta successivo a quello di comunicazione della chiusura anticipata e, quindi, entro e non oltre il 2 gennaio 2020.

I Diritti Inoptati saranno messi a disposizione degli acquirenti tramite gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S.p.A. e potranno essere utilizzati per la sottoscrizione delle Azioni – aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione e godimento regolare – al prezzo di Euro 0,93 per azione, nel rapporto di n. 8 Azioni ogni n. 25 Diritti.

Si ricorda che: (i) nel corso del periodo di offerta in opzione, iniziato il 2 dicembre 2019 e conclusosi il 18 dicembre 2019, sono stati esercitati n. 982.941.200 diritti di opzione e, quindi, risultano già sottoscritte n. 314.541.184 Azioni di nuova emissione, pari al 97,54% del totale delle Azioni offerte, per un controvalore complessivo pari a Euro 292.523.301,12; e (ii) l’offerta rimane assistita, ai termini e alle condizioni di cui al contratto di garanzia (c.d. underwriting agreement), da un consorzio di garanzia composto da BNP Paribas, Goldman Sachs International, Mediobanca e UniCredit Corporate & Investment Banking».

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

3 COMMENTI

  1. Agnelli e Paratici hanno rinnovato il 32enne Bonucci a 12 milioni lordi l’anno fino a 37 anni ,hanno rinnovato Khedira fino a 35 anni a 11milioni lordi! Hanno speso 90 milioni per il 28enne Higuain con 15 milioni lordi di stipendio fino a 32 anni! 32 milioni per acquistare bradipò Pjanic e 12 milioni lordi l’anno fino a 32 anni! Vi rendete conto in mano di chi siamo e quanta omertà c’è intorno l’incompetenza di andrea agnelli e john elkann! Li hanno messi loro cobolli blanc secco marotta e paratici!
    Avete ,con Exor ,rovinato la Juve (che oggi ha 574milioni di debiti)perchè non la cedete a qualcuno che potrebbe realmente investire per lo stadio e per la squadra? La Juve nel 2004 aveva stessi ricavi di barcellona,realmadrid,bayern e club inglesi ora il divario è e sarà enorme!

  2. >”Avete ,con Exor ,rovinato la Juve (che oggi ha 574milioni di debiti)perchè non la cedete a qualcuno che potrebbe realmente investire per lo stadio e per la squadra? ”

    Cedere, per fare la fine di inter e milan ?

    Tutte le grandi d’Europa hanno debiti finanziari alle stelle, col tempo riescono a sanarli del tutto o in gran parte per poi farne altri (vedesi Real, Barca etc.), del resto se ogni hanno hai **ricavi** sempre maggiori (come la Juve) dell’esercizio precedente puoi anche assumerti dei rischi pur di permetterti giocatori e stipendi di un certo livello, limitando le uscite di cassa (e questo è il motivo del bond da 175 mln ).

    Finché la juve avrà ricavi sempre maggiori rispetto all’anno precedente e finché è in grado di pagare la rata finanziara stabilita per l’esercizio, si può supportare la situazione. Certo è un rischio perché tutto ruota intorno alla squadra e ai risultati sportivi …

    Se vuoi competere a 360° con le grandi devi, anche, imparare a gestire la squadra e l’azienda come sanno fare i BIG e i big lo fanno da molti anni. Altrimenti ti fermi #finoalconfine con un buco da 160 mln nel bilancio d’ esercizio, oppure inizi a rifondare la tua squadra prendendo giocatori, allenatori e il DG di chi ti sta sempre davanti.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here