Aumento di capitale Juventus

Aumento di capitale Juventus – Il cda della Juventus, riunitosi martedì 26 novembre, ha fissato le condizioni definitive dell’aumento di capitale da 300 milioni di euro nonché il calendario dell’offerta in opzione delle nuove azioni, che sarà comunque subordinato al rilascio delle autorizzazioni previste dalla vigente normativa.

Ecco i dettagli dell’operazione comunicati dalla società bianconera:

  • In esecuzione dell’aumento di capitale saranno emesse massimo 322.485.328 nuove azioni ordinarie Juventus;
  • Le nuove azioni saranno prive di valore nominale espresso e avranno le medesime caratteristiche delle azioni ordinarie Juventus già in circolazione e godimento regolare;
  • Le nuove azioni saranno offerta in opzione agli attuali azionisti della società aventi diritto nel rapporto di n. 8 nuove azioni ogni n. 25 azioni Juventus possedute;
  • Il prezzo di sottoscrizione per ciascuna nuova azione sarà di 0,93 euro. Tale prezzo incorpora uno sconto del 29,01% circa rispetto al prezzo teorico ex diritto (Theoretical Ex Right Price o TERP) delle azioni ordinarie Juventus, calcolato secondo le metodologie correnti, sulla base del prezzo ufficiale di chiusura (di Borsa) del 26 novembre 2019;
  • Il controvalore dell’offerta in opzione sarà pertanto pari a massimi Euro 299.911.355,04.

Aumento di capitale Juventus, il calendario dell’offerta

Con riferimento al calendario dell’offerta, subordinatamente all’ottenimento dei provvedimenti di autorizzazione alla pubblicazione del Prospetto da parte della Consob, è previsto che:

  • I diritti di opzione per la sottoscrizione delle azioni ordinarie Juventus di nuova emissione siano esercitabili, a pena di decadenza, dal 2 dicembre 2019 al 18 dicembre 2019 (estremi inclusi);
  • I diritti di opzione siano negoziabili sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana, dal 2 dicembre 2019 al 12 dicembre 2019 (estremi inclusi);
  • I diritti di opzione non esercitati entro la fine del periodo di offerta saranno offerti in borsa;
  • Le nuove azioni, al momento dell’emissione, saranno accreditate e saranno considerate pari passu, sotto ogni aspetto, rispetto alle azioni ordinarie di Juventus. Ciò include il diritto alla distribuzione dei dividendi;
  • Si prevede che le nuove azioni saranno ammesse alle negoziazioni sul MTA dalla data di emissione, essendo interamente fungibili con le azioni ordinarie esistenti della società.

L’avvio dell’offerta, così come le condizioni definitive di emissione delle nuove azioni e il calendario sono subordinati al rilascio da parte della Consob del provvedimento di approvazione del prospetto informativo.

La società ha inoltre predisposto un’offering circular, che sarà distribuita agli investitori istituzionali che prenderanno parte al collocamento istituzionale.

SEGUI JUVENTUS-SASSUOLO SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here