Champions League diritti Tv UK – Sky, controllata del gruppo americano Comcast, ha intenzione di sfidare BT Group Plc per i diritti di trasmissione delle partite della UEFA Champions League nel Regno Unito. A scriverlo è Bloomberg, spiegando che Sky sarebbe interessata al prodotto a seguito degli ottimi risultati dei club inglesi nella competizione.

Di recente, Sky ha sminuito l’importanza di includere la Champions League nella sua offerta principale, che prevede le gare della Premier League inglese, sollevando speculazioni sul fatto che BT potesse mantenere i diritti senza sforzi economici eccessivi.

Una guerra all’ultima offerta potrebbe essere difficile da sostenere per BT, dato che la società è sottoposta alla pressione di investire di più nelle sue reti mobili a banda larga e 5G, mantenendo allo stesso tempo sufficienti risorse per pagare dividendi.

La decisione di Sky di entrare nella gara per i diritti di trasmissione per il periodo 2021-2024 sarebbe anche guidata dalla forza trainante delle migliori squadre europee, ha sottolineato una fonte vicina all’emittente, indicando anche un aumento del pubblico della Premier League in questa stagione.

BT ha speso oltre 4,6 miliardi di sterline per il calcio dal 2013 e vorrebbe mantenere la Champions League come il nucleo di un pacchetto sportivo ridotto. Il servizio BT Sport ha circa 5 milioni di abbonati, ma l’amministratore delegato Philip Jansen ha spiegato che da ora in avanti il gruppo stato «molto disciplinato» nelle sue offerte per i contenuti.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here