juventus femminile allianz stadium
Sara Gama e Aurora Galli, giocatrici della Juventus Women (Foto Daniele Buffa / Image Sport / Insidefoto)

“Nuove strutture per le squadre Under 23 e J Women della Juventus, per entrambe o separati, sono nelle intenzioni della società”. Andrea Agnelli conferma la volontà del club bianconero di creare una casa per la seconda squadra maschile e quella femminile: “Sono allo studio iniziative per far giocare entrambe le realtà in strutture idonee – ha aggiunto il presidente della Juventus durante l’assemblea degli azionisti -, ma anche per la squadra Primavera. Ma per motivi di riservatezza, rispetto ai nostri competitors, non possiamo divulgare il nostro piano”.

Dal punto di vista degli investimenti nelle strutture, Agnelli ha ricordato: “Penso a questi anni e devo ricordare a tutti noi che la nostra, vostra società ha investito circa 400 milioni in investimenti diretti. Stadium 180 milioni, nuova sede, JTC, J Medical e negozio. Circa 100 milioni attraverso il J Village, 90 milioni per l’area est, sono complessivamente circa 400 milioni investiti nel patrimonio”.

Parlando del tema aumento di capitale, Agnelli ha poi aggiunto: “L’aumento di capitale da 300 milioni, approvato oggi dall’assemblea degli azionisti della Juventus, non era necessario, è stata una scelta strategica, con l’obiettivo di finanziarie un percorso di crescita ulteriore. L’aumento di capitale ha come principali obiettivi il mantenimento della competitività sportiva, l’incremento dei ricavi operativi e della visibilità del brand Juventus e il consolidamento dell’equilibrio economico-finanziario. I voti maggiorati vogliono premiare la fedeltà degli azionisti, di maggioranza e di minoranza, sono strumento disponibile, non cambia nulla su operazioni presenti o future”, ha poi spiegato.

“Plusvalenze? È talmente cresciuto il mercato dei trasferimenti, che se vado a vedere il bilancio del Barcellona, al suo interno prevedono 140 milioni di euro di plusvalenze. C’è un livello alla voce del ricavo dei trasferimenti dei giocatori che è fisiologico. Se poi pensiamo a cessioni come quelle di Pogba non sono fisiologici, ma una cifra fisiologica esiste ed è conseguenza del mercato in cui siamo. FPF? L’anno prossimo non ci saranno problemi, il rispetto del FFP è un obiettivo prioritario. Non ci sono problemi, non ce ne saranno e lavoreremo perché non ce ne siano mai”, ha concluso Agnelli.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here