Gaetano Miccichè, presidente della Lega Serie A, e Luigi De Siervo, ad della Lega Serie A (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images for Lega Serie A)

«A me, onestamente, non risulta». L’amministratore delegato della Lega Serie A Luigi De Siervo commenta così, in una intervista a La Verità, le indiscrezioni sulla presunta indagine della Procura Figc sull’elezione di Gaetano Miccichè a presidente della Lega Serie A il 19 marzo 2018.

Secondo quanto riportato da Business Insiders, sono tanti i temi che sarebbero al centro dell’indagine: dall’indipendenza di Miccichè (che non ha lasciato la carica nel CdA di RCS, guidata dal presidente del Torino Urbano Cairo), con un cambiamento dell’ultimo minuto nello statuto fino al voto unanime che ha portato all’elezione, in una votazione che sarebbe dovuta rimanere a scrutinio segreto ma così non è stato, procedendo ad una votazione per acclamazione non prevista nello statuto con i voti per iscritto finora rimasti in una cassaforte in Lega. Senza considerare che la votazione sarebbe dovuta essere effettuata con lo statuto in vigore, mentre l’ok dalla Figc allo statuto modificato sarebbe arrivato solo una settimana dopo.

Tuttavia, De Siervo ha così commentato: «A me, onestamente, non risulta che ad oggi sia stata aperta un’indagine della Procura federale, ma sono convinto che chi deve verificare verificherà», le parole dell’ad della Lega Serie A a La Verità.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here