(Photo credit should read DARREN STAPLES/AFP/Getty Images)

Rooney stipendi MLS – Wayne Rooney, attaccante in forza al DC United, ha dichiarato che i giocatori americani della Major League Soccer non vengono pagati abbastanza. L’ex attaccante del Manchester United ha rilasciato a ESPN FC un’intervista esclusiva, spiegando che i suoi compagni di squadra statunitensi non guadagnerebbero abbastanza.

Rooney ha chiesto ai proprietari delle società e ai dirigenti della MLS di aumentare i salari nel prossimo accordo per il contratto collettivo. «Credo che i giocatori americani siano sottopagati. Credo che meritino di avere più soldi per rimanere in linea con il calcio nel resto del mondo e con gli sport americani», ha detto l’attaccante inglese.

«Non lo dico a beneficio mio, ovviamente non sarò più in questo campionato la prossima stagione. Penso che sia giusto per quei giocatori che stanno facendo lo stesso lavoro in quanto tutti devono ottenere il diritto di guadagnare più soldi».

L’attuale contratto collettivo scadrà il 31 gennaio 2020, e i giocatori in passato hanno minacciato di scioperare qualora non fossero state apportate modifiche agli stipendi, alle modalità di viaggio e qualora non fosse stata concessa maggiore libertà di movimento tra i club di MLS alla scadenza dei contratti.

Rooney è uno dei tre “designated players” al D.C. United, il che significa che gli è permesso guadagnare oltre 10.192 dollari a settimana, ovvero il limite per gli altri giocatori nel club. Dal suo arrivo, Rooney segnato 23 gol in 45 presenze in campionato, ma alla fine della stagione in MLS si trasferirà al Derby County.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS ENTRO IL 6/10/2019

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here