San Siro (Photo by Dan Istitene/Getty Images)

Inter Milan acquisto San Siro – Dopo «un’attenta analisi sull’ipotesi di ristrutturazione», Inter e Milan bocciano di fatto l’idea di rilevare San Siro dal Comune. Lo spiegano all’ANSA alla vigilia dell’incontro a Palazzo Marino. «Tutti i risultati evidenziano come costruire un nuovo impianto e un distretto multifunzionale per la città rappresenti la soluzione migliore», dice l’a.d. nerazzurro Antonello.

Gli fa eco il presidente del Milan, Paolo Scaroni, il quale nota che S.Siro ha «deficit infrastrutturali di diversa natura che comporterebbero significativi problemi in termini di sicurezza e quindi la certezza di dover disputare i match casalinghi fuori da Milano per almeno 4 stagioni».

Ristrutturarlo «porterebbe a uno stadio diverso, con capienza significativamente ridotta». Domani alle 16, a Palazzo Marino, Inter e Milan incontreranno i capigruppo dei partiti presenti in Consiglio comunale per presentare nei dettagli il progetto di fattibilità depositato il 10 luglio.

Alessandro Antonello (ad Inter) e Paolo Scaroni (presidente Milan) alla presentazione del progetto per il Nuovo stadio San Siro

«L’incontro è l’ulteriore conferma dell’apertura, trasparenza e condivisione dei club in merito a un progetto che riteniamo di grande valore per la città, per le generazioni future e per i tifosi», spiega ancora Antonello, in linea con il presidente rossonero, Paolo Scaroni, secondo cui l’appuntamento di domani «intensifica un percorso di confronto costruttivo avviato nei mesi scorsi con l’Amministrazione seguendo l’iter della Legge sugli Stadi e conferma quanto sia positiva la nostra relazione con l’Amministrazione Comunale».

«La prossima settimana – aggiunge ancora il presidente rossonero –, il 24 settembre, presenteremo i progetti finalisti del nuovo distretto multifunzionale anche ai cittadini e a tutti i tifosi a cui, in un’ottica di percorso partecipativo, chiederemo di fornirci i loro suggerimenti sui progetti presentati».

GUARDA MILAN-INTER SU DAZN. ATTIVA IL TUO MESE GRATIS ENTRO il 6/10/2019

4 COMMENTI

  1. Tra vent’anni saremo ancora qui a parlare del nuovo stadio di Milano, di proposte varie, appelli alla trasparenza e discorsi strappalacrime. Non mancheranno dimostranti incatenati ai cancelli che subiranno la caduta di calcinacci e detriti vari dovuti alla fatiscente condizione della struttura nonostante le decine di milioni di euro che i contribuenti italiani saranno costretti a pagare per la manutenzione ordinaria e straordinaria. Nel frattempo i politici colpevoli avranno fatto carriera e accresciuto il loro potere oltre che ricevere biglietti gratis per loro e i propri amici e parenti.

  2. Marco Spinelli.Con tutte le partite date in diretta in tv non credo serva avere un nuovo stadio, oggi Sansiro si riempie ancora perché i prezzi sono abbordabili,nel momento in cui riduci i posti a disposizione ma nel contempo vorrai aumentare sensibilmente gli incassi da stadio i prezzi subiranno un’impennata non indifferente verso l’alto,saranno disposti i tifosi a subire questo salasso? I dirigenti di Milan ed Inter dovrebbero chiederselo,il caso Juve non fa testo,ha il doppio di tifosi di Milan e Inter prese individualmente e il suo stadio attuale rispetto a quello futuro delle milanesi ha una capienza minore di un terzo(40000 contro 60000).Con questi numeri è più facile trovare un’utenza che abbia le disponibilità finanziaria per reggere i prezzi voluti dalla Juve per vederla giocare dal vivo,le milanesi dovrebbero pensare di battere altre strade per incrementare i ricavi, il nuovo stadio potrebbe rivelarsi una costosa cattedrale nel deserto dal punto di vista finanziario.

    • Da sempre a Milano ci sono più tifosi allo stadio che a Torino…
      Anche a prezzi maggiorati…
      I tifosi della Juve fanno numero alla tv ma sono quelli delle milanesi che fanno i numeri allo stadio

  3. Vediamo sti progetti, ma:
    – 60mila sono comunque troppo pochi per Milano… la storia dei prezzi dei biglietti non regge, perchè determinati settori li poui aprire solo per le partite di cartello e puoi così alzare i prezzi anche per le partite di seconda fascia….
    – sentivo circolare voci che parlavano di copertura parziale… mi auguro infondate

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here