(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Dopo quelli di Cagliari, quelli di Verona. Prima Lukaku e ora Kessie. Nella serata di ieri, durante il match tra Hellas Verona e Milan, sono stati uditi quelli che sono sembrati a tutti gli effetti dei “buu” razzisti, all’indirizzo del centrocampista ivoriano del Milan.

Dopo il centravanti dell’Inter è toccato a Kessie, preso di mira da una parte della curva dei tifosi scaligeri durante il match del Bentegodi. Cori che si sarebbero sentiti distintamente durante il primo tempo della partita e che sarebbero continuati fino all’intervallo.

Tuttavia, il Verona è intervenuto sulla questione durante la mattinata di oggi. Il club ha voluto sottolineare attraverso un tweet che i fischi in questione non sarebbero stati indirizzati a Kessie, ma sarebbero stati frutto di decisioni arbitrali discutibili. Questa la nota del club:

«I “buuu” a Kessie? Gli insulti a Donnarumma? Forse qualcuno è rimasto frastornato dai decibel del tifo gialloblù. Cosa abbiamo sentito noi? Fischi, inevitabili, per decisioni arbitrali che lasciano ancora oggi molto perplessi, e poi tanti applausi, ai nostri “gladiatori”, a fine gara. Non scadiamo in luoghi comuni ed etichette ormai scucite. Rispetto per Verona e i veronesi».

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS ENTRO IL 6/10/2019

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here