Fabio Paratici, Pavel Nedved e Andrea Agnelli (Insidefoto.com)
Fabio Paratici, Pavel Nedved e Andrea Agnelli (Insidefoto.com)

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Come ogni anno al termine della sessione estiva della campagna trasferimenti Calcio e Finanza analizza l’impatto delle operazioni di mercato sui conti dei principali club della Serie A.

Quest’anno prenderemo in esame le operazioni chiuse da Juventus, Milan, Inter, Roma e Napoli, andando ad aggiornare con i dati definitivi le analisi sui budget che avevamo fatto nel corso del mese di luglio.

Partiamo con l’analisi del mercato della Juventus, mentre nei prossimi giorni ci focalizzeremo via via sugli altri club, per poi procedere ad un’analisi aggregata.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Il costo della rosa nella stagione 2018-2019

Il dato di partenza della nostra analisi sul calciomercato della Juventus è il costo allargato della rosa relativo alla stagione 2018-2019, la prima di Cristiano Ronaldo in bianconero, chiusa con la vittoria dell’ottavo scudetto consecutivo e con l’eliminazione ai quarti di finale di Champions League da parte dell’Ajax.

Secondo le stime di Calcio e Finanza nella passata stagione il costo della rosa allargato (stipendi lordi + ammortamenti + costo dei calciatori in prestito) della Juventus era pari a 331,2 milioni di euro.

Il dato è inferiore ai 345 milioni indicati nella precedente stima (CLICCA QUI PER L’ANALISI SULLA JUVE DEL 6 AGOSTO ) per via di un’affinamento del metodo di calcolo dello stipendio lordo (voce che non comprende tuttavia TFR e oneri previdenziali, ma solo l’Irpef).

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 - Il costo della rosa nella stagione 2018-2019
Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Il costo della rosa nella stagione 2018-2019 (1)
Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 - Il costo della rosa nella stagione 2018-2019 (2)
Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Il costo della rosa nella stagione 2018-2019 (2)

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – La campagna acquisti 2019-2020

Nella sessione estiva del calciomercato 2019-2020 la Juventus ha acquistato otto nuovi calciatori a titolo definitivo per un investimento complessivo di 181,7 milioni di euro

Due di questi, Luca Pellegrini e Romero, sono stati poi girati in prestito rispettivamente al Cagliari e al Genoa.

Dei sei nuovi acquisti rimanenti, inoltre, ben quattro (Ramsey, Rabiot, De Ligt e Danilo) potranno beneficiare degli sgravi fiscali previsti dal Decreto Crescita per i lavoratori “impatriati”.

Nella seguente tabella è riportato il dettaglio dei nuovi acquisti e la stima del loro impatto sul bilancio 2019-2020 della Juventus.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 - La campagna acquisti 2019-2020
Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – La campagna acquisti 2019-2020

Nel corso della sessione estiva della campagna trasferimenti 2019-2020 la Juventus ha inoltre ingaggiato dal Cagliari l’attaccante nordcoreano Han con la formula del prestito biennale con obbligo di riscatto. Il giocatore è stato aggregato alla Juventus Under 23.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Le cessioni 2019-2020

In termini di cessioni nella sessione estiva della campagna trasferimenti 2019-2020 la Juventus ha venduto ad altri club solo due calciatori: Kean e Cancelo.

Gli effetti economici di tali operazioni sono evidenziati nella seguente tabella.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Le cessioni 2019-2020

Non sono invece state considerate nell’analisi le operazioni in uscita concluse prima del 30 giugno 2019 i cui effetti economici dovrebbero essere presumibilmente iscritti nel bilancio al 30 giugno 2019, che sarà approvato dal cda della Juventus il 19 settembre.

Le operazioni in questione, compresi gli effetti economici sul bilancio al 30 giugno 2019, sono evidenziate nella seguente tabella.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 - Le cessioni di giugno 2019
Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Le cessioni di giugno 2019

Secondo alcuni osservatori delle cose juventine, sebbene il comunicato relativo alla cessione di Spinazzola alla Roma sia datato 30 giugno 2019, gli effetti economici di questa operazioni saranno contabilizzati nel bilancio della Juventus al 30 giugno 2020.

Nel riepilogo pubblicato alla fine dell’analisi proveremo dunque stimare il rapporto tra costo della rosa e ricavi attesi nei due scenari.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Il costo della rosa per la stagione 2019-2020

In seguito alle operazioni in entrata e in uscita prima descritte e alla luce del ritorno dal prestito dal Chelsea di Gonzalo Higuain il costo allargato della rosa della Juventus per la stagione 2019-2020 dovrebbe aggirarsi attorno ai 402,5 milioni di euro, in crescita di 71,3 milioni (+22%) rispetto al costo della rosa della stagione 2018-2019.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 - Il costo della rosa per la stagione 2019-2020
Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Il costo della rosa per la stagione 2019-2020

In particolare il monte stipendi, al lordo delle tasse, dovrebbe attestarsi a 245 milioni di euro, in aumento di 49 milioni rispetto al 2018-2019 (+25%).

Gli ammortamenti dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori dovrebbero invece essere pari a 157,44 milioni, in aumento di 22,75 milioni rispetto alla stagione precedente.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Il riepilogo

La sostenibilità della campagna acquisti 2019-2020 rispetto al bilancio della Juventus al 30 giugno 2020 dipenderà dall’andamento dei ricavi caratteristici e dalle plusvalenze che potrebbero essere realizzate sia nella sessione invernale di gennaio 2020 sia prima della chiusura dell’esercizio, quindi a giugno 2020.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 - Il riepilogo
Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2020 – Il riepilogo

Nella precedente tabella è riportato il possibile impatto del calciomercato Juventus sul bilancio 2019-2020 prendendo come riferimento per i ricavi caratteristici quota 500 milioni di euro.

Nella prossima tabella, invece, abbiamo inserito la plusvalenza realizzata su Spinazzola nel bilancio 2019-2020 anziché in quello 2018-2019. La risposta a questa domanda potrebbe arrivare già il prossimo 19 settembre, quando il cda della Juventus approverà il bilancio al 30 giugno 2019.

22 COMMENTI

  1. Tranne per il trasferimento di Han,La Juve è costretta a pagare il doppio del loro valore i giocatori extracomunuitari che già giocano in serie A In Italia, perchè a differenza dei top club europei deve sottostare al folle limite di tesseramento degli extracomunitari che è uno dei motivi per cui la serie A è di cosi basso livello. Se ci levi i giocatori africani, sudamericani asiatici e prossimamente inglesi restano da tesserare o i giocatori che giocano in italia o gli scarti sudamericani e africani degli altri campionati.Agnelli in 10 annii di presidenza non è riuscito a far cancellare la norma antiextracomunitari

  2. Una società top seria per essere competitiva finanziariamente per la vittoria ogni anno della Champions, costruisce per 350 milioni uno stadio come Wanda Metropolitano,parlo dell’AtleticoMadrid. Una società che mira a campare alla giornata , con nessuna lungimiranza costruisce uno stadietto da 41 mila posti e compra a 90 milioni un 28enne come Higuain e 7.5 di stipendio,Pjanic 32 e 6.5,Bonucci 35 e 5.5,Khedira 6 di ingaggio,DeSciglio 12 e 2,Matuidi 30 e 4,Mandzukic 22 e 5,Cuadrado 30 e 4.5,Rugani 3 di ingaggio,Bernardeschi 40 milioni.Non c’è in Europa una top club gestito peggio,centinaia di milioni buttati e uno stadio totalmente inadatto.

    • Su alcune tue “sparate” sono d’accordo su altre meno! Te l’ho già detto in passato, ma credo che tu non ragioni in tal senso , o inizio a pensare che tu sia un disco rotto che ripete sempre le stesse cose allo sfinimento! Lo stadio è stato fatto da 41500 posti perchè l’affluenza al Delle Alpi (69000 posti) era mediamente di 30-31 mila !!! Si è preferito avere uno stadio più piccolo (al momento) perchè comportava costi di investimento minori (150 milioni circa) e incassi in linea con uno stadio da 50-55 mila posti, perchè chiaramente stadio piccolo e grande domanda = prezzi dei tagliandi più alti !!! Difatti le 2 squadre di Milano hanno approvato la costruzione del nuovo stadio da 60 mila posti (rispetto ai 78 mila di San Siro) perchè uno stadio leggermente più piccolo porta benefici sia di costi ma anche di ricavi , perchè se queste 2 squadre (inter e milan) hanno in media 50 mila spettatori e lo stadio sarà di 60 mila è chiaro che sicuramente ci sarà un innalzamento dei prezzi dei ticket e questo portare notevoli benefici alle 2 milanesi. Detto ciò io credo che il problema per la Juventus sia l’attaccamento e la partecipazione dei tifosi, è inutile avere 12 milioni di tifosi che allo stadio non vanno mai o vanno 1 volta ogni tanto, specialmente quelli di Torino e provincia che sono poco attaccati alla squadra! Sui giocatori sono parzialmente d’accordo, Higuain è stato un acquisto “no sense” a quelle cifre, così come gli acquisti di Matuidi , Costa , Bonucci… ma Khedira costa 11 milioni all’anno meno dei Bakayoko, Joa Mario, Kondogbia, Gabigol, Kalinic, Biglia…. quindi alcune operazioni non vanno visto così male!
      Certo avere in bilancio costi come (Higuain 32, Matuidi 15,5 , Bonucci 19, Costa 22, Mandzukci 12 è folle!) con questi 5 ti fai una rosa di una discreta squadra di A ! Quindi in questo senso la Juventus dovrà comprare meglio e sopratutto giovani di talento , rispetto ai “vecchiatti” rodati e pronti all’uso.

      • ma cosa significa tifosi di torino e piemonte poco attaccati alla squadra? Se la società Juventus preferisce fidelizzare la gente che viene da fuori è un dato di fatto. Con abbonamenti e biglietti in linea con quessi del wanda metropolitano la Juventus farebbe 65-70 mila abbonamenti senza problemi. E aggiungete che lo Juventus stadium è l’unico stadio di un top club europeo che non ha la fermata della metropolitana vicina. Come fai quindi a fidelizzare i tifosi di Torino e Piemonte? l’Atletico Madrid ha per esempio la fermata della metropolitana vicino parlando di nuovi stadi, ma tutti ce l’hanno.

        • Tu davvero vuoi paragonare Città come Madrid , Londra a Torino?!
          Vanno presi in considerazione molti fattori che tu escludi, come , reddito pro-capite (Nord Italia) visto che almeno 80% degli abbonati viene da questa zona, fidelizzazione del tifoso allo stadio, numero di abitanti della città provincia, giustamente mezzi di trasporto efficienti. Io ho i miei dubbi che con uno stadio di 60 mila posti al momento si avrebbe il tutto esaurito almeno 3/4 della stagione come ora. Significherebbe che per riempirlo dovresti abbassare i costi dei tagliandi e degli abbonamenti. C’è stato un articolo interessando qualche tempo fa, ed è stato anche argomento della mia tesi di Laurea. In merito alla capacità di riempimento degli stadi in Europa e ai ricavi per singolo posto, la Juventus nonostante lo stadio più piccolo era ed è nella prime 10 d’Europa per incassi da stadio nonostante lo stadio da 41500 posti ! Poi ripeto sono d’accordo che se si vuole competere con le prime 4-5 in pianta stabile, si debbe nel medio termine pensare ad un ampliamento (non credo sia possibile per JStadium) o addirittura ad un nuovo stadio da almeno 60 mila posti. Problema sarà appunto fidelizzare e attirare maggiormente i tifosi (lo puoi fare con , stadio all’avanguardia , mezzi di trasporto efficienti, è una società che continui il suo percorso sportivo di vittorie, se riuscisse in campo Europeo potrebbe avere un volano non di poco conto.

          • la Juventus esaurisce in pochi giorni la QUOTA ABBONAMENTI di 29 mila abbonamente venduti. E’ il dato più importante per COMPRENDERE COME UNO STADIO DA 80 MILA POSTI ANDREBBE BENE.

          • Giovanni, non so cosa dirti , sei fuori dal mondo!
            Torino non è una Metropoli, Torino ha in quanto a mezzi di trasporto è indietro anni luce rispetto a le più grandi città del Mondo (come tante altre in Italia). Il tifoso medio Juventino non è fidelizzato, non spenderebbe mai 650 euro di abbonamento in curva , figurati 1000 euro in tribuna! Ripeto in Italia il salario medio al nord è di circa 1500 euro netti ! Come fai a pensare che con 80 mila posti tu hai una capacità di riempimento di 80 mila ogni partita?! Impossibile allo stato attuale! Con questi prezzi riempiresti solo le 5-6 partite di cartello in una stagione, le altre se arrivi a 40 mila è un miracolo! Già adesso nelle partite di media bassa classifica fai fatica a fare il 90% del tutto esaurito.

      • Ragazzi vi siete accorti che da quando c’è la stazione della metro vicino SanSiro l’affluenza allo stadio sia per Milan che per l’Inter è AUMENTATA? La Juventus ha gli abbonamenti esauriti in pochi giorni e c’è ancora qualcuno che sostiene che la capienza di 41 mila postri va bene cosi.Senza collegamento per la metro.

  3. Il Presidente Agnelli e i folli 6 milioni del nuovo contratto di Khedira fino a 34anni e i 5 a Mandzukic 33anni fino a 35 anni li paga Lui? A proposito ma dove stava quando marotta prima e paratici poi han fatto firmare questi folli rinnovi come quelli di Pjanic, Rugani oppure quelli dei nuovi acquisti tipo Higuain mister 90 milioni e 15 milioni lordi l’anno, Bonucci 6 milioni Matuidi e Cuadrado 4 milioni?

  4. Non so chi siano questi “osservatori dlle cose Juventine”.

    “Secondo alcuni osservatori delle cose juventine, sebbene il comunicato relativo alla cessione di Spinazzola alla Roma sia datato 30 giugno 2019, gli effetti economici di questa operazioni saranno contabilizzati nel bilancio della Juventus al 30 giugno 2020.”
    Spinazzola per la Roma ha incidenza per il 2019-20 e il trasferimento è possibile solo dal 1° Luglio.

    Si chiama campagna trasferimenti infatti, non “Calcio mercato” o “campagna acquisti”.

    Per il resto un Club può comprare e vendere giocatori 365 giorni all’anno e la data è quella di fatturazione. E la fatturazione da quel che risulta è il 30 giugno.
    E non credo che sia stato proprio casualmente
    Spinazzola serviva a coprire parte del buco 2018-19.

  5. E’ un piccolo dettaglio ma dimenticate la cessione di Mancuso all’Empoli per 5 milioni. Che ha generato una plusvalenza di circa 3 milioni e un risparmio annuo di circa 1 milione.
    Sul tutto il resto sono d’accordo con quanto scritto. E chiaramente sarebbe stato interessante fare anche 2-3 ipotesi di scenario con le possibili cessioni di giocatori fuori progetto come (Perin, Mandzukic e probabilmente Emre Can).
    La cessione di questi 3 giocatori nell’immediato (Cina o Arabia) o a Gennaio/Giugno. Può dare una grossa mano al rapporto Costi/Ricavi. Da una parte la cessione di questi 3 porterebbe ad risparmio 30 milioni se ceduti in queste sessione (Estera) o circa 15-16 in quella di Gennaio. Non contando le possibili plusvalenze o ricavi da cessione di prestito.
    Emre Can ceduto a 35 milioni (plusvalenza di circa 23 milioni) e risparmio 13 annui, Mandzukic a 12 milioni (plusvalenza 9 milioni) risparmio di 12 miloni, Perin prestito 3 milioni + 12 riscatto (plusvalenza di 5 milioni) risparmio di 7,2 milioni circa.
    Con queste 3 cessioni e i risultati sportivi in linea con il 2018-2019 il rapporto Costi/Ricavi potrebbe essere (ipotizzando cessioni a Gennaio) 387 costi e 620 circa (62%)

  6. Seguo con interesse le vostre analisi sul costo della rosa.
    Però non ho ancora capito bene cosa sia questo costo della rosa.
    Faccio un breve elenco di alcune perplessità e poi faccio una domanda:

    1) Mancano come specificate i costi previdenziali, anche se non ne comprendo bene il motivo. Comunque se si tratta di Club Italiani cambia poco, i confronti sarebbero omogenei, ma se sono Club di Paesi diversi?
    2) Vedo ad esempio De Ligt. 75 milioni di costo di acquisto. Ma Raiola ha preso 10,5 milioni di commissioni. Non sono costi della rosa? Se un altro club compra 3 giocatori da 25 mln e paga 3 milioni in totale di commissioni è uguale o ha un minor costo della rosa di 7 milioni?
    3) Kean è stato venduto a 27,5 mln ma alla Juventus sono stati addebitati gli oneri (5 mln) quando usualmente sono di spettanza del compratore. (Forse la Juventus aveva interesse ad abbellire i ricavi totali). Analogamente per Cancelo (4,4 mln).
    Ma non sono costi della rosa quelli?
    E se un altro vende normalmente a 22,5 milioni un giocatore equivalente e gli oneri li assume come d’uso il compratore appare che vende male?
    4) La Juventus ha pagato 31 milioni di premi l’anno scorso. Un altro Club potrebbe pagare di più o di meno, a parità di risultati, ma non sono costi della rosa?
    5) La squadra [A] paga il suo tecnico 3 milioni lordi (per comodità il doppio del netto).
    La squadra [B] paga 15 milioni lordi il suo tecnico. C’è già una bella differenza.
    La Juventus paga Allegri 15 milioni e poi Sarri 12 milioni più 6 di indennizzo al Chelsea.
    In totale 33 milioni, ossia 30 milioni più della squadra [A]. Che non sono bruscolini ma che non apparirebbero in una comparazione tra due Club fatta da voi, come anche le altre voci qui brevemente elencate.

    Alla fine si trovano dei numeri… 69%, 72%…che sembrerebbero a prima vista illustrare alcuni costi della rosa.
    La mia domanda è: cosa rappresentano di preciso quelle percentuali?

    Perché posso avere due Club agli antipodi, uno che paga commissioni stratosferiche e l’altro no, ma non appaiono. Uno che mostra ricavi da vendita ma ha gli oneri (cioè costi) addebitati che non appaiono e l’altro che invece vende normalmente con gli oneri addebitati al compratore che pare avere ricavi inferiori. Uno che paga premi elevati e l’altro no. Uno che paga il suo tecnico moderatamente e l’altro che paga due tecnici 33 milioni.
    Tra andare e venire ci possono 50, 60 o 70 milioni di differenza.
    E quindi le percentuali cosa mostrerebbero, perché io sono ancora abituato all’antica, col costo del personale tesserato, i costi di gestione dei calciatori, gli ammortamenti comprensivi anche degli oneri accessori capitalizzati ecc…
    E con quei vecchi strumenti mi trovo poi a comparare Club diversi, partendo da un Conto Economico e aggiungendo e togliendo le varie voci relative alla campagna trasferimenti, ma vorrei capire come fare utilizzando invece le vostre analisi, che sono già pronte.

    • Concordo su tutto. I risultati dell’analisi hanno poco significato: si prende qualche voce di bilancio, si fa una ipotesi spannometrica dei ricavi senza giustificarla e infine si fanno dei rapporti che sono sempre molto professional.
      Ad ogni modo resta interessante il sommario di stipendi e ammortamenti in rosa, anche se andrebbe corretto con gli oneri accessori.
      Inoltre c’e’ l’U23 che ha un costo, le giovanili e la JWomen idem.
      Insomma, lasciamo perdere.

      Piuttosto, sei sicuro dei 6 milioni al Chelsea per Sarri?
      Conto i giorni che ci separano alla relazione finanziaria.

      • Questa è l’analisi che faccio io dopo il calciomercato.
        Parte da una previsione 2018-19 che si è rivelata sempre corretta nel tempo e che dopo le ultime vendite di Orsolini e Spinazzola stimava l’EBT a -30 mln.
        A partire da quella io ho questa prima previsione provvisoria per il 2019-20 dopo il calcio mercato chiuso al 2 Settembre. Che aggiornerò dopo la Relazione Finanziaria.

        JUVENTUS___________19/20p

        Ricavi da gare_________78.000
        Ricavi TV interni_______115.000
        Ricavi UEFA___________95.000
        Ricavi commerciali_____200.000
        Altri ricavi____________37.000
        _________________________________
        Ricavi operativi _______525.000

        Ricavi gest. Calciatori___65.000
        _________________________________
        Ricavi totali__________590.000

        Costo personale_____-388.000
        Altri C.O.+ a.a.- o.g.c._-164.000
        Gestione Finanziaria___-13.000
        _________________________________
        Costi operativi_______-565.000

        Costi gest. Calciatori___-20.000
        Ammort. Calciatori____-192.000
        _________________________________
        Costi Totali__________-777.000

        EBT________________-187.000
        Imposte______________-9.000
        Utile netto__________-196.000

        C. lav. / R.O. ____________0,74
        C. lav. all. FPF___________1,01
        MOL OP %____________-7,62%
        MOL OP______________-40.000
        EBITDA_______________18.000
        Player trading_________-147.000
        R.O / C.T.______________67,57%

        Attualmente calcolando +20 mln all’anno di storni “virtuosi” sui risultati del 2017-18, 2018-19 e 2019-20 e un “accettabile scostamento” a -30 mln di aggregato, a mio avviso la Juventus per ottenere quel risultato deve produrre tra Gennaio e Giugno ai fini FPF un effetto economico dell’ordine di 160-170 mln.

        • Mi piacerebbe sapere (Se ne hai voglia) un dettaglio degli ammortamenti a 195 milioni e 388 Costo del Personale ?! A me risultano 340 milioni costo del personale, e 161 ammortamenti calciatori. ( Vorrei sapere anche se hai calcolato i circa 13,5 milioni dello stipendio di Allegri , (che a mio avviso verrà imputato nel bilancio 2018-2019). Anche sui Ricavi ho qualche perplessità , le tue stime tengono conto di un eventuale approdo ai quarti (come l’anno scorso) o uno scenario peggiore con uscita agli ottavi ?
          Detto questo sono d’accordo che la Juventus abbia sempre necessità di risultati sportivi (specialmente in Champions) e di Player Trading per sostenere i costi della rosa attuale. Ma va anche detto che i Ricavi Caratteristici sono cresciuti di anno con anno e grazie al CAGR si nota che il trend è intorno al 9% annuo e risulta tra le prime d’Europa. Mentre per il coefficiente di solvibilità risulta nella norma. Detto ciò sarà inevitabile almeno la cessione di 3 elementi, a questo punto, potrebbero essere Mandzukic, Emre Can, Perin che possono portare discreti benefici in termini di Player Trading ma anche riduzione dei costi operativi. Già le sole cessioni di questi 3 elementi potrebbe portare la situazione nella norma.

    • eccolo il grande sparatore di balle spaziale MINCUO… mostra la faccia barzelletta ambulante, altrimenti i tuoi deliri perdono di senso.. fai vedere il pagliaccio che è dietro a tutto questo e che prende umiliazioni da ANNI sulle previsioni di bilancio Juve.. torna al circo Mincuo

      • Niente paura, sono abbastanza abituato a reazioni di gente del genere.
        Se non altro sono sempre uguali e in un certo senso anche divertenti a loro modo.

        Tu sei anche un piccolo bugiardo, che ti inventi “umiliazioni da ANNI”.
        Ma è facile smentire un piccolo bugiardo.

        A Dicembre dello scorso anno scrivevo un articolo pubbicato proprio qui, dal titolo “I conti della Juve dopo l’acquisto di CR7: i numeri e l’analisi” che puoi comodamente leggere.
        Dove prevedevo 120 milioni di perdite con i 63 milioni di ricavi gestione giocatori che erano stati fatti fino ad allora, dicendo che avrebbero dovuto farne almeno altri 70/80 di effetto economico per arrivare intorno ai 40 milioni di perdita.
        E li hanno poi fatti quegli 80 in più di ricavi gestione giocatori.
        E la Juventus uscirà a giorni appunto con 40 milioni perdita.
        Naturalmente io poi avevo aggiornato man mano le previsioni, specie dopo la semestrale, e con i risultati delle campagne acquisti, ma sostanzialmente le voci alla base delle stime erano rimaste abbastanza invariate.
        Ed erano come vedi corrette.

        Anche allora erano apparsi vari elementi simili a te, incapaci di balbettare qualcosa su un argomento e con la stessa educazione e cultura.

        Ma come ho detto non è una cosa nuova.
        E nel loro che sono anche divertenti.

  7. Per Stefano.
    Riguardo ai ricavi operativi come ho già detto 525 milioni è la stima più alta esistente a oggi. Nessuna banca d’affari ha una stima così alta.
    (L’ipotesi sono sempre i quarti di finale, come del resto si poteva già presumere guardando i ricavi UEFA).

    Riguardo al costo del lavoro parto da quello che a me risulta dalla semestrale, raddoppiati e aggiunti i premi che sono pagati sempre nel secondo semestre e gli adeguamenti che parte sono del 2018-19 e parte scattano dal 2019-20.
    A quelli ho aggiunto il saldo tra stipendi aggiunti e quelli risparmiati nella campagna acquisti.
    Compresi Sarri, il ritorno di Higuain e di Pjaca.
    Poi ho tolto il beneficio “impatriati”.
    Allegri non mi risulta che abbia avuto alcuna liquidazione per cui percepirà il suo stipendio anche nel 2019-20.

    Per gli ammortamenti ugualmente.
    Abbiamo evidentemente un conteggio differente.
    Per gli altri costi operativi gli aumenti sono stati dell’ordine del 20% e nell’ultima semestrale del 21%. Io li ho aumentati di una percentuale inferiore.

    Io poi faccio anche un tipo di calcolo diverso e per così dire per confronto.
    E cioè parto dai due dati certi del 2018-19.
    Che sono: una perdita di 40 milioni e ricavi gestione giocatori per oltre 140 milioni, il che significa che tra ricavi operativi e costi totali la Juventus già nel 2018-19 aveva un deficit di oltre 180 milioni.
    A quei dati poi aggiungo e tolgo i risultati della campagna acquisti e i due benefici straordinari che non c’erano nel 2018-19, ossia il decreto impatriati (che vale per metà anno a quel che mi risulta) e la sponsorizzazione Adidas calcolata al completo.
    Tenendo cioè il resto delle dinamiche neutre rispetto all’anno precedente
    I risultati sono similari.

  8. Volevo chiedere se è possibile stimare anche il dato sulla liquidità aziendale perchè la maggior parte delle plusvalenze hanno avuto un impatto solo contabile senza riscontro finanziario. Secondo calcoli approssimativi, non credo sia fuori luogo in base all’andamento, calcolare in 500 milioni i debiti finanziari oltre ad uno sbilancio di 180 milioni fra i crediti ed i debiti.

  9. Fatto sta che Pratici non è riuscito ne a vendere nulla ne a farsi Wanda Nara con la quale flirta da tempo.
    Dirigente fallito che ci sta portando a picco

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here