(Photo by Julian Finney/Getty Images)

Tottenham bond – Il Tottenham Hotspur ha in previsione di rifinanziare circa 400 milioni di sterline del debito contratto per la costruzione del nuovo stadio stadio attraverso obbligazioni emesse tramite un collocamento privato organizzato da Bank of America Merrill Lynch (BAML).

Lo scrive “Reuters”, spiegando che la holding della società calcistica inglese aveva originariamente sottoscritto un prestito quinquennale da 400 milioni di sterline da BAML, Goldman Sachs e HSBC nel 2017 per finanziare la costruzione del suo nuovo stadio da 62.062 posti.

L’anno scorso il club ha confermato che il prestito era cresciuto fino a 637 milioni di sterline, a causa di un aumento dei costi del progetto. Il “The Athletic”, che ha riportato per la prima volta la notizia mercoledì, ha affermato che le obbligazioni avranno scadenze che vanno dai 15 ai 30 anni e saranno destinate agli investitori istituzionali negli Stati Uniti.

La decisione di emettere un bond per raccogliere fondi è stata recentemente adottata da numerosi club. Nel 2017, l’Inter ha annunciato l’emissione di un bond da 300 milioni di euro. Anche Juventus e Roma hanno seguito l’esempio dei nerazzurri quest’anno, emettendo rispettivamente bond per 200 e 275 milioni di euro, come aiuto nella gestione dei debiti e per gli investimenti.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here