(Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images for Lega B)

Nonostante sia stato escluso dal campionato cadetto, il Palermo dell’ormai ex proprietario Salvatore Tuttolomondo ha presentato ricorso al Collegio di Garanzia dello sport contro i 20 punti di penalizzazione e i 500 mila euro di multa comminati per irregolarità amministrative nell’iscrizione al campionato di B 2017/2018.

Il Palermo ha chiesto al Collegio di Garanzia «in accoglimento del presente ricorso e previa riforma della decisione impugnata:

  • in via preliminare: di fissare l’udienza di discussione del procedimento, disponendo l’abbreviazione dei termini, per motivi di urgenza;
  • nel merito: di annullare e/o riformare la decisione della Corte federale d’appello, ritenendo e dichiarando inammissibile il deferimento e, per conseguenza, di annullare ogni sanzione inflitta a suo carico;
  • in subordine: di annullare e/o riformare la decisione dichiarandola comunque infondata, erronea e/o illegittima, in tutto o in parte, e per conseguenza di annullare ogni sanzione inflitta a proprio carico;
  • ovvero, in ulteriore subordine di riformulare la sanzione in termini meno afflittivi e più equi.

Anche l’ex presidente del Palermo Giovanni Giammarva ha presentato ricorso al Collegio di garanzia dello sport contro la squalifica di un anno comminata per lo stesso reato del club. In primo grado Giammarva era stato squalificato per due anni, poi dimezzati in appello.

SCEGLI TU COME VEDERE SKY: CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’ SULLE OFFERTE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here