Martina Piemonte della Roma in un contrasto con Giorgia Motta del Chievo (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Il Chievo Verona Valpo ha comunicato la cessazione della propria attività come società sportiva Dilettantistica con obiettivo la pratica e la diffusione del calcio femminile. Contestualmente la società ha rinunciato all’iscrizione di tutte le proprie squadre ai campionati 2019/20.

“Lasciamo il calcio femminile in un momento di grande fervore – si legge nella nota del club – ma con la consapevolezza di aver dedicato passione e lavoro ad uno sport che finalmente inizia a crescere e andare nella direzione che da anni ci si augurava. Purtroppo le condizioni e le necessità che impone questo forte sviluppo sono sostenibili a fronte di grandi investimenti che al momento non risultano disponibili”.

La nota prosegue con il ringraziamento al presidente dell’AC Chievo Verona, Luca Campedelli “per essere stato uno dei pionieri nel portare le Società maschili professionistiche all’interno del mondo del calcio femminile, avviando nel 2013/14 la collaborazione con la Società della Presidente Flora Bonafini”. Il rapporto con la società di Campedelli si concluderà il 1° luglio 2019.

Il Chievo Verona Valpo aveva concluso la stagione al 9° posto con 20 punti, frutto di 6 vittorie, 2 pareggi e 14 sconfitte, raggiungendo la salvezza all’ultima giornata vincendo per 2 – 1 in casa del Milan.

SEGUI LA COPA AMERICA E LA COPPA D’AFRICA SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here