Cristiano Ronaldo festeggia con la Juventus (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Prosegue la crescita delle azioni della Juventus in Borsa, ma il titolo bianconero potrebbe uscire a fine giugno dal FTSE MIB, l’indice dei titoli più liquidi e capitalizzati di Piazza Affari.

Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, il 24 giugno è previsto un nuovo aggiornamento per quanto riguarda l’indice: tra le società che potrebbero uscire dal FTSE MIB ci sarebbero la Juventus, Salvatore Ferragamo o Banca Generali, per far spazio tra le altre a Nexi.

Indiscrezioni che tuttavia finora non hanno avuto impatti sugli scambi del titolo bianconero, che viaggia ancora in crescita. Nel dettaglio, alle 11.00 le azioni bianconere sono in crescita del 2,66% a 1,5450 euro per azione, proseguendo nel trend di crescita dell’ultimo periodo, con volumi a circa 9 milioni su una media giornaliera di 18 milioni negli ultimi tre mesi. Si tratta di una delle migliori prestazioni quotidiane tra i titoli del FTSE MIB.

Dall’inizio dell’anno le azioni bianconere hanno registrato una corsa di circa il 45% mentre negli ultimi 12 mesi hanno guadagnato oltre il 152% del loro valore. Il titolo bianconero è tornato a crescere dopo il crollo post eliminazione in Champions. A metà aprile, in seguito al ko con l’Ajax, era crollata dai massimi di 1,7060 a 1,1885 (il 24 aprile), da dove poi ha ripreso a salire. Nel giro di un mese e mezzo, il valore delle azioni è passato da 1,1885 a 1,5450 attuale, una crescita di valore del 30%.

SEGUI LA COPA AMERICA E I PLAYOUT DI SERIE B SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

 

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here