Silvio Berlusconi (foto Insidefoto.com)

Circa 11 milioni di euro. A tanto ammonta, secondo quanto ricostruito da Radiocor in base a documenti ufficiali, l’impegno complessivo di Fininvest per il Monza Calcio, la nuova avventura calcistica in cui, dopo il Milan, si sono ritrovati Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. Uno sforzo finanziario in cui rientrano, tra le principali voci, il costo di acquisto del club affrontato lo scorso settembre (circa 2,9 milioni), diverse iniezioni di capitale da parte della holding della famiglia Berlusconi (altri 2 milioni tra febbraio e marzo) e un fido, sempre concesso da Fininvest, arrivato a 4 milioni.

“Sono stati mesi di importanti investimenti per fare crescere il club, sia in termini infrastrutturali, con 2 milioni destinati nell’ultimo trimestre 2018 solo per rendere agibile lo stadio Brianteo e per il centro di allenamento, sia per dotare la squadra di un parco giocatori all’altezza: – ha sottolineato a Radiocor l’ad Galliani – a tutto ciò sono legate le iniezioni di capitale da parte di Fininvest”.

 

L’ultimo esercizio, chiuso al 31 dicembre scorso e di soli sei mesi, ha registrato una perdita netta di 1,65 milioni (al 30 giugno 2018 aveva segnato un rosso di 1,3 milioni), coperta da Fininvest. “Ci siamo fatti carico dei costi della società da luglio, anche se la abbiamo rilevata a settembre”, precisa Galliani. Segnali positivi sul fronte dei ricavi, dove la concessione per la raccolta di sponsorizzazioni stipulata con Mediaset Digitalia 08 ha prodotto ricavi per 743mila euro, superiori in sei mesi alla raccolta dei 12 mesi del precedente esercizio.

Nel dettaglio, l’impegno finanziario di Fininvest consta di varie componenti. Innanzitutto c’è il costo di acquisto del club, rilevato a fine settembre da Nicola Colombo (che di recente ha lasciato anche la carica di presidente, passata a Paolo Berlusconi), pari a 2,9 milioni. Poi ci sono varie iniezioni di capitale effettuate da Fininvest: 0,5 milioni a ottobre, altri 900 mila euro a fine novembre (quando la società è stata trasformata in spa), 1 milione a febbraio e 1 milione a marzo, anche come conseguenza di una campagna acquisti importante a gennaio. In più, Fininvest ha concesso un fido intercompany al Monza progressivamente aumentato fino a 4 milioni, ‘tirato’ per 800mila euro a fine dicembre. Infine, in bilancio, figurano controgaranzie a banche fornite da Fininvest per oltre 600mila euro.

SEGUI L’ULTIMA GIORNATA DI SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here