Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (Foto Samantha Zucchi Insidefoto)
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (Foto Samantha Zucchi Insidefoto)

«Mi auguro società di calcio sempre più attente ai vivai e agli aspetti sportivi che non agli interessi economici; mi auguro sempre società di calcio che abbiano una grande cura dei giovani, anche nella responsabilità che un fenomeno sociale così diffuso come il calcio, così seguito, comporta».

Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ricevendo le squadre di Atalanta e Lazio alla vigilia della finale di Coppa Italia che si disputerà domani sera allo Stadio Olimpico di Roma.

Secondo il capo dello Stato, le società di calcio professionistico dovrebbero dare «meno attenzione ai diritti televisivi» riservando invece un maggiore impegno «per i giovani calciatori da far crescere e per i talenti da far esprimere».

Mattarella ha poi invitato i calciatori a un comportamento leale sul terreno di gioco, evitando simulazioni e provocazioni.

«Quando guardo una partita di calcio – cosa che non mi capita di frequente ma sempre volentieri – mi auguro di vedere, come sarà certamente domani, un incontro di alta qualità sportiva, non dico senza ammonizioni perché quelle, nella foga del gioco, a volte sono anche provocate involontariamente, ma senza simulazioni, senza infingimenti, senza cioè quello che appanna lo smalto del fascino di uno sport così bello come il calcio. È un augurio che vi faccio», ha detto il presidente della Repubblica alle due squadre.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here