suning diritti tv serie a
Zhang Jindong (foto Insidefoto.com)

Jiangsu Inter – Il Jiangsu Suning, club appartenente al medesimo gruppo proprietario dell’Inter, potrebbe presto modificare il proprio nome. Come riporta “Il Corriere dello Sport”, la famiglia Zhang starebbe pensando di rinominare la società “Jiangsu Inter”, o meglio Jiansgu International Football Club.

Stando ai rumors provenienti dalla Cina, potrebbe essere questa l’evoluzione nel naming dell’altra squadra di proprietà del gruppo Suning. La Federazione cinese vuole che i club calcistici perdano la dicitura dello sponsor o del proprietario, adottando al loro posto nomi neutrali. Qui si inserisce l’idea della famiglia Zhang di unire la parola “Inter” al nome del club, per rendere le due realtà ancora più omogenee, considerando inoltre che – lo scorso anno – i colori sociali del Jiangsu sono diventati il nero e l’azzurro.

Intanto, grazie a numerosi sponsor e partner cinesi, il fatturato del club asiatico ha potuto crescere in maniera significativa ed importante in questi anni. Ovvio che la rete di Suning, un vero e proprio colosso commerciale, è stata fondamentale per ottenere tali risultati. Ma se nascerà davvero il Jiangsu Inter, allora, l’interesse nei confronti della squadra nerazzurra in Cina guadagnerebbe ulteriori margini di crescita. In ogni caso, si tratta di un’ulteriore conferma di quanto Suning punti sul brand Inter, per il presente e per il futuro.

SEGUI LE PARTITE DELL’INTER SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

1 COMMENTO

  1. E’ circa, più in piccolo, la stessa strategia di Ferran Soriano al City Football Group Limited, che controlla il Man City.
    Che ha già il New York City F.C., e il Melbourne City F.C.
    Per Torque e Sichuan Jiuniu che hanno acquistato prevedibilmente prima o poi faranno lo stesso.
    Per il Girona è più difficile mentre il Yokohama F. Marinos è l’unica non di proprietà, ma di cui hanno una quota di minoranza.

    L’idea di Soriano è un “mondo City” o una “famiglia City” con il nome della squadra locale che possibilmente lo richiami, poi i colori sociali, lo stile di gioco, il tipo di comunicazione, le strutture, il marketing.
    E’ l’idea che uno tifa la squadra locale principalmente, e quello non si può cambiare in fretta, ma poi man mano avrà una prediletta tra i Top Team, che saranno sempre più una cosa di grande visibilità e impatto, e allora crea man mano i presupposti perchè il Man City abbia già notorietà nei vari Paesi, come “capofamiglia”.

    Poi è anche un fatto storico, solo che ora in una dimensione più grande.
    In Italia si tifava la squadra del proprio Comune, poi con la TV e il Campionato si è passati a tifare le squadre Italiane di grande nome e quelle locali molto meno o per nulla.
    Quindi da un ambito cittadino a uno Nazionale.
    Ora è da uno Nazionale a uno Internazionale.

    Poi sarà una strategia giusta o meno quello non lo so, ma il Man City investe nell’Internazionalizzazione anche in questo modo.
    E non sono bruscolini che investe e men che meno le chiacchiere di alcuni Club Italiani.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here