Mediaset Sport autunno 2018
(Foto: Insidefoto)

Dopo la chiusura nell’agosto 2018 dei canali di Premium Sport e Premium Calcio e il successivo spegnimento, a partire dal 1° gennaio 2019, di Studio Universal, da domani, 28 febbraio, spariscono da Premium pure i due canali di Eurosport e il canale ID-Investigation Discovery, tutti e tre di Discovery Italia.

Secondo quanto riportato dal quotidiano economico ItaliaOggi, i contratti sarebbero scaduti nell’estate 2019, ma le parti hanno preferito anticipare la rescissione.

Mediaset si libera dell’ultimo editore terzo sulla piattaforma, e potrà quindi operare più a cuor leggero negli ultimi mesi di vita di Premium. Che, comunque, anche in questa stagione crepuscolare, pur senza alcuna pubblicità o promozione commerciale, ha conservato centinaia di migliaia di abbonati all’offerta sul digitale terrestre.

Abbonati che – sottolinea ancora ItaliaOggi – hanno assicurato buoni ricavi per una iniziativa ormai agli sgoccioli.

Dopo gli 1,5 milioni di abbonati nella primavera del 2018, i clienti di Premium sono rimasti a quote interessanti nell’autunno, con 800 mila contratti ancora attivi nonostante la mancanza del calcio e con un’aria di smobilitazione già palese. Verso Natale si era scesi a 600 mila, ora siamo sotto quota 500 mila.

Secondo ItaliaOggi non verranno rinnovati i contratti di esclusiva con gli studios Warner e Universal. Perciò, senza serie tv o film di qualità in esclusiva e senza canali di terzi, potrebbe anche essere che il tasso di abbandono dei clienti Premium subisca una impennata.


Esiste una soglia di abbonati sotto la quale il giochino della pay tv diventa anti-economico. E, in base alle proiezioni del momento, sarà raggiunta nel 2020. Fino ad allora, ovviamente, Mediaset andrà avanti, continuando a incassare ricavi aggiuntivi dagli abbonati.

Per una iniziativa Premium che, nella stagione 2018-2019, produrrà per la prima volta, paradossalmente, dei discreti utili, tenuto conto dei bassissimi costi di funzionamento. Quando poi si chiuderà la avventura di Premium sul digitale terrestre, i brand di Premium, Premium online e Infinity andranno comunque avanti sull'online, ovvero su tutte le smart tv, in base alla famosa trasformazione digitale di Mediaset.

E quindi, tenuto conto che col passare degli anni buona parte del parco tv installato sarà smart, si potrebbe anche dire che la chiusura di Premium sul digitale terrestre sarà indolore.

SEGUI LA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here