ristorante Marchisio Roma
Claudio Marchisio e la moglie Roberta all'inaugurazione romana di Legami

Claudio Marchisio è ormai sempre più imprenditore. Il calciatore, attualmente in forza allo Zenit San Pietroburgo, ha infatti inaugurato, in collaborazione con la moglie Roberta Sinopoli, il suo terzo ristorante. Come gli altri due, anche questo locale, prende il nome di LEGAMI e si colloca in una location strategica come quella di Roma, in Via Po 2/A. L’ex juventino ha fatto il possibile per essere presente ed è partito per l’Italia da Istanbul, dove aveva giocato con la squadra.

Ho fatto tutto il possibile per essere presente a questa splendida serata in cui ho visto per la prima volta il ristorante, sapevo che era bellissimo in quanto in questi mesi ho seguito personalmente lo stato di avanzamento dei lavori, ma posso dire che è ancora meglio di quanto potessi immaginare” – ha sottolineato il calciatore.

Tantissimi gli amici presenti alla serata, tra questi per citarne alcuni Anna Foglietta, Eliana Miglio, Gianmarco Tognazzi, Alberto Aquilani con la moglie Michela Quattrociocche, Rudy Zebi, Federico Balzaretti e Eleonora Abbagnato, Alessandro Roia e molti altri.


Eleonora Abbagnato e Federico Balzaretti presenti all'evento

Abbiamo voluto metterci alla prova di fronte a quelli che sapevamo sarebbero stati i nostri critici più severi, gli amici. Il loro entusiasmo è stata l’ennesima prova della qualità del nostro lavoro - ha aggiunto Marchisio -. Roma rappresenta una tappa fondamentale del nostro percorso di crescita. In questo momento storico abbiamo voluto fortemente continuare ad investire in Italia ed in particolare in una delle più belle città del mondo. L’esperienza dei primi due LEGAMI mi ha permesso di entrare in contatto con giovani straordinari e di grande talento, ai quali dobbiamo i successi raggiunti”.

Lo spazio si sviluppa su due piani per una superficie complessiva di 320 mq e 91 posti a sedere al ristorante oltre a 16 posti a sedere nel lounge bar.
Al piano terra i colori della terra fanno da padroni, il verde acido ed il color sabbia delle sedute si sposano con la scelta di una carta da parati tropicale e del rovere degli arredi, il tutto impreziosito da lampadari in ottone con inserti di pietra di agata.

Alberto Aquilani e Michela Quattrociocche

Al primo piano gli ambienti si fanno più accattivanti, con la scelta del nero, del color mora e dell’oro che impreziosisce i lampadari ed i decori; è presente anche una secret room per i clienti più riservati ed un lounge bar, con poltrone basse e confortevoli dove sorseggiare dei cocktail d’autore.

Il design degli ambienti è stato è stato studiato e realizzato dal gruppo Vmaison.
Il ristorante aprirà al pubblico martedì 19 febbraio ed è già possibile prenotare, anzi, sono già moltissime le prenotazioni per i prossimi giorni.

LEGAMI ROMA è il terzo ristorante del gruppo, dopo quelli di Vinovo e di Poltu Quatu.Ogni ristorante ha un sapore diverso, ed ogni apertura viene studiata e ponderata con attenzione non soltanto sulla base di considerazioni di carattere economico. Roma è una scelta che abbiamo voluto tutti quanti fortemente; questo ristorante e tutte le persone che con grande passione in questi giorni ci hanno manifestato il proprio entusiasmo confermano la bontà della nostra decisione. Sono convinto che Roma amerà LEGAMI, così come LEGAMI è già profondamente innamorato di questa città" - ha concluso il centrocampista.

 

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here