stadio roma no conferenza servizi

“Lo stadio della Roma si fa e i proponenti se vogliono potranno aprire i cantieri già entro l’anno”. Lo ha annunciato la sindaca di Roma Virginia Raggi presentando la relazione del Politecnico sulla mobilità relativa all’impianto previsto a Tor di Valle.

“È un progetto ambizioso che porterà un miliardo di investimenti per la città”, ha proseguito. “Circa 500mila cittadini beneficeranno di servizi su infrastrutture perché lo stadio diventa un catalizzatore di interventi già previsti. Inoltre il taglio delle cubature non va ad inficiare sui servizi”.

“Ho richiesto questo parere e non ero obbligata. La stessa Procura ha detto che non c’erano problemi sul progetto, ma ho voluto verificare che tutti gli ok non fossero solo formali. Questo parere esterno lo conferma, è un altro via libera. Il parere sarà pubblicato oggi integralmente”, ha spiegato Raggi illustrando la relazione del Politecnico di Torino sui flussi di traffico nella zona dove è prevista la realizzazione dell’impianto sportivo.


Sui flussi di traffico nell'area Di Tor di Valle dove è previsto il nuovo stadio della Roma il "problema c'è, Roma ne è consapevole" ma "c'è anche la soluzione nel Pums (il piano urbano della mobilità sostenibile di Roma, ndr) che è in fase di avanzata elaborazione", ha spiegato Bruno Dalla Chiara, referente del gruppo di lavoro per il Politecnico di Torino nel corso della conferenza stampa. Dalla Chiara ha indicato le soluzioni nell'"offerta plurimodale ferroviaria, pedonale ciclabile e di sharing mobility. Nella misura in cui queste azioni verranno attuate prima della messa in esercizio dello stadio".

SEGUI LE PARTITE DELLA ROMA SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

1 COMMENTO

  1. Considerato che siamo appena al 5 febbraio “lavori entro l’anno” non lascia tanto ben sperare. Considerando che è una telenovela che si trascina dal 2012 non c’è da essere ottimisti. Speriamo sia la volta buona.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here