diritti tv internazionali serie a roadshow diritti tv calcio panoramica
(Insidefoto)

La Lega Serie A studia il dossier IMG. Secondo quanto riportato da Tuttosport, è attualmente al vaglio dei vertici della Lega la richiesta di risarcimento danni da parte dell’intermediario che ha acquistato i diritti tv esteri del campionato per il triennio 2018/21.

Nei giorni scorsi, infatti, IMG ha inviato una lettera facendo riferimento in particolare a presunti inadempimenti contrattuali da parte della Lega Serie A, sulla del contratto firmato nel 2017. IMG ritiene in particolare che il mancato rispetto di determinati impegni da parte della Lega abbia avuto un impatto significativo sulla sua capacità di fornire il tipo di prodotto promesso ai suoi partner globali.

In particolare l’agenzia avrebbe sollevato preoccupazioni lungo l’arco di tutta la stagione su problemi quali: gli orari delle partite, terreni di gioco in cattive condizioni e partite giocate in stadi semivuoti. Elementi che non sarebbero tuttavia riconducibili a obblighi contrattuali: secondo indiscrezioni, l’obiettivo sarebbe quello di arrivare a una rinegoziazione del contratto con la Lega Serie A.


Nell'ottobre 2017, IMG ha acquisito i diritti internazionali per la Serie A per le stagioni dal 2018-19 al 2020-21. L’agenzia ha pagato 335 milioni di euro a stagione per i diritti; 13,6 milioni di euro a stagione per l'accesso al segnale della partita e 12 milioni a stagione per i diritti di streaming delle agenzie di scommesse. L'agenzia si è inoltre impegnata a spendere 8 milioni di euro a stagione sul marketing.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

2 COMMENTI

  1. ampiamente condivisibile le ragioni della richiesta risarcimento danni da parte di IMG. Spero che a pagare però non siano tutte le società, ma solamente le responsabili di questa figuraccia. Mi riferisco a quelle società che hanno stadi fatiscenti e vuoti, campi di patate al posto dei campi da gioco, tifoserie che fanno esplodere di tutto durante le partite facendole interrompere, oltre che quelle che si rendono responsabili di insulti razzisti.

  2. La Lega aveva bisogno di un grande manager come ce l’hanno Premier e Liga,Scudemore e Tebas. Per valorizzare il campionato e mettere delle regole che fanno si che gli altri campionati siano seguiti all’estero 100 volte di più del campionato italiano. Regole sull’assenza di limitazioni del tesseramento di extracomunitari che fanno della serie A il campionato meno seguito in Asia e Sudamerica,regole televisivamente parlando sulla invadente cartellonistica pubblicitaria, regole sulla imposizione di stadi pieni per creare uno spettacolo attrattivo televisivamente parlando, regole sul trattamento dei manti erbosi, spostamento delle partite in orati più consoni al mercato asiatico

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here