(Daniele Buffa / Image Sport / Insidefoto)

«Al momento si va avanti a 22 squadre e poi ripescaggi. Se poi la B, cosa che mi sembra difficile, ci chiederà di passare al format a 20 squadre con 5 promozioni per la Lega Pro, a compimento e risarcimento del disastro di agosto, in ossequio alla firma sulle riforme data da Gravina, siamo d’accordo». Queste le parole del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, ospite su Gr Parlamento a “La politica nel pallone”.

Nicchi: “Var in Serie B? Manca la forza arbitrale per introdurla”

«Io sono contento se so che Balata è aperto al dialogo. Il 18 dicembre – ha aggiunto Ghirelli – venivo da una assemblea franca in Lega Pro arrivando con la proposta dei 20, ma Balata mi ha detto che non era preparato a discutere. Ho avuto l’impressione che non sia l’interlocutore della Serie B, al momento non è pervenuto Balata».





«Per quanto riguarda il format dei campionati – ha concluso –, siamo l'unica Lega in questo Paese che è passata da sola con un'autoriforma da 90 a 60 squadre, ma è evidente che non è sufficiente, non si può fare la riforma partendo dal taglio dei club di C. Bisogna partire dalla mission, dalla sostenibilità economica e dalle regole che reggono il sistema. Partendo da questo siamo disponibili a discutere».

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here