Dani Alves, terzino del PSG, in una gara di Ligue 1 (Foto Panoramic/insidefoto)

Dopo il flop in Italia, Mediapro è pronta a lanciare in Francia il canale tv dedicato al calcio. Secondo quanto riportato da Italia Oggi, il progetto vedrà la luce nella prossima stagione.

La società di Jaume Roures si è infatti aggiudicata una parte dei diritti tv di Ligue 1 e Ligue 2 in Francia, senza avere l’obbligo di rivenderli a qualche altra emittente. Così sarà Mediapro in prima persona a mandare in onda le gare dei due tornei francesi direttamente, attraverso appunto un proprio canale.

Il budget stimato è di 15/20 milioni di euro secondo la stampa transalpina, mentre l’abbonamento dovrebbe costare 25 euro al mese, con l’obiettivo di raggiungere i 4 milioni di abbonati. Stime che alcuni addetti al lavoro giudicano tuttavia troppo elevate, indicando i 2 milioni di abbonati come traguardo più ragionevole.



«Paghiamo molto, ma il nostro obiettivo è far crescere il mercato. Questo è ciò che abbiamo già fatto con il calcio spagnolo - ha dichiarato negli scorsi mesi Roures -. Quando l’abbiamo acquistato 12 anni fa, gli introiti dai diritti per il calcio erano di 400 milioni di euro e c’erano un milione di abbonati. Oggi i diritti della Liga sono di 2,2 miliardi di euro e abbiamo aumentato il numero di abbonati a 4 milioni. Abbiamo moltiplicato il valore del calcio spagnolo per cinque e, alla fine, tutti hanno guadagnato soldi: club, giocatori e Mediapro».

«Realizzeremo un canale di calcio al 100% e lo commercializzeremo a tutti gli operatori del mercato e vivremo su internet. Rifiutiamo l'idea di sublicenziare alcuni dei nostri diritti. Perché se vendessimo alcuni dei diritti a Canal+, per esempio, impoveriremmo il nostro canale. E questo non è l'obiettivo», ha concluso Roures.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here