Dani Alves, terzino del PSG, in una gara di Ligue 1 (Foto Panoramic/insidefoto)

L’allerta per le manifestazioni dei gilet gialli è altissima in Francia: la Ligue 1 ha deciso così di rinviare ben sei partite della giornata di campionato prevista nel weekend, ma potrebbe ancora arrivare la decisione di rinviare l’intero turno.

Per ora, la lega francese ha confermato che non si giocheranno Monaco-Nizza, Paris Saint Germain-Montpellier, Toulouse-Lione, Nimes-Nantes, Angers-Bordeaux, Saint Etienne-Marsiglia. Restano in programma quindi solamente due sfide di sabato (Guingamp-Amiens e Rennes-Dijon) e altre due di domenica (Strasburgo-Caen e Lilla-Reims), in attesa di nuove comunicazioni dalla lega.



La tensione in Francia è altissima, anche perché sono annunciati disordini e violenze forse addirittura peggiori di quelli delle scorse settimane. Le forze dell'ordine, che nei giorni scorsi si erano dette esauste per la pressione di queste ultime settimane e non disposte ad ulteriori sforzi, saranno invece schierate in massa: 89.000 agenti presidieranno tutto il territorio, almeno 8.000 solo Parigi, numeri mai visti, e faranno la loro comparsa nelle strade della capitale anche i blindati.

Per precauzione, resteranno chiusi la Tour Eiffel, l'Opera, il Louvre, il Museo d'Orsay e quasi tutti gli altri musei e teatri. Il prefetto ha invitato i negozi degli Champs-Elysees a rimanere sbarrati ma anche un gran numero di scuole, di giardini, di palestre, resterà con le saracinesche abbassate. Le banche e molti negozi proteggeranno le vetrine sulla strada con barriere di metallo o di legno che già da questa sera vengono applicate con massima cura.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here