SHARE
dove vedere Palermo-Cremonese Tv streaming
Tifosi del Palermo (foto Insidefoto.com)

È la società britannica Futures Sports&Entertaiment l’acquirente del Palermo calcio. Lo ha annunciato il ceo della società, Clive Richardson, a ‘Pop Economy’ piattaforma multicanale del gruppo Alma Media. «Rappresentiamo un gruppo di investitori di tutta la Gran Bretagna, ma crediamo che nel futuro ci siano ulteriori opportunità per altri investitori per salire a bordo nella struttura che stiamo creando grazie all’acquisizione del Palermo», ha affermato Richardson.

«Abbiamo notato una serie di opportunità nel mondo del calcio negli ultimi sei mesi e pensiamo che il Palermo sia una grande opportunità visto il passato del club. Vogliamo fare qualcosa di molto speciale – prosegue Richardson – Crediamo che la squadra sia in una grande posizione sportiva in questo momento e non vogliamo fare nulla che possa mettere a rischio quello che sta costruendo. Vogliamo far crescere il valore del club e i servizi che offre ai suoi tifosi».



Come anticipato nella nota della nuova società che controlla la maggioranza del pacchetto delle azioni del Palermo, nel progetto è coinvolto anche David Platt. «Abbiamo un gruppo di consulenti - spiega Clive Richardson - che vengono dal mondo del calcio fra manager, allenatori ed ex calciatori. Uno dei membri di questo gruppo è Platt che proprio perché ha giocato e allenato in Italia conosce la realtà del calcio italiano. David si è avvicinato al nostro progetto per vedere come si stesse evolvendo la situazione ed è incuriosito dalle possibilità che ci sono». Platt non si occuperà direttamente delle vicende societarie, visto che non farà parte del consiglio di amministrazione, né tantomeno dovrebbe entrare nella quotidianità delle cose di campo. A tenere i rapporti con la squadra e ad occuparsi di ciò che servirà sul mercato di gennaio continuerà ad essere l'attuale responsabile dell'area tecnica Rino Foschi.

«Ci si sente come un vedovo, io Palermo l'ho sposata per tanti anni, per cui si può capire come ci si sente adesso». Così l'ormai ex proprietario dei rosanero Maurizio Zamparini in un'intervista esclusiva rilasciata a Pop Economy.

«Questo - ha proseguito Zamparini - è l'ultimo regalo che faccio alla città, dare il Palermo in mano a persone sicure, serie, con possibilità economiche per fare un grande progetto. Ringrazio Clive Richardson che è alla testa di un grosso gruppo inglese e fa parte del gruppo acquirente con notevoli possibilità d'investimento. Di opzioni serie per la cessione non me ne sono state prospettate tante, le cercavo perché sono stanco e anche la piazza lo era di me. Palermo è una piazza non solo affascinante, ma una delle poche in cui si può fare calcio a livello mondiale, perché ci sono forse cinque o dieci milioni di tifosi all'estero che tifano per i rosanero».

«Se mi stufo di stare fuori - conclude - potrei pur sempre rientrare in questo mondo. Mi sento giovane e questa sensazione me l'ha regalata Palermo e il calcio. Mi sento ancora molto giovane».

LASCIA UNA RISPOSTA: