juventus agnelli var uefa
Andrea Agnelli, presidente della Juventus (foto Insidefoto.com)

“I prossimi sei anni saranno cruciali per la Juventus e per il calcio italiano”. Lo ha detto Andrea Agnelli, presidente della società bianconera, nella annuale lettera agli azionisti del club.

“In questo momento – prosegue Agnelli – lo scenario competitivo internazionale del nostro comparto è sufficientemente definito fino al 2024, data nella quale potranno essere ridiscussi i calendari internazionali e il format delle competizioni, un fronte che la Vostra Società presidia molto attivamente grazie all’impegno dei suoi manager in seno agli organismi nazionali e internazionali, oltre al mio personale come Presidente dell’European Club Association e membro del Comitato Esecutivo Uefa”.

“Nei prossimi sei anni si getteranno le basi del calcio del futuro, con un dialogo intenso tra FIFA, UEFA — e altre confederazioni — e federazioni nazionali, ma soprattutto con un ruolo sempre maggiormente riconosciuto degli imprenditori e degli investitori del mondo del calcio, che garantiscono risorse, si assumono i rischi e intendono aumentare il valore di tali investimenti, come in ogni settore economico”.

“La Juventus è oggi tra i club più importanti nel mondo e dovrà strenuamente impegnarsi per rimanere in questa ristretta cerchia — di brand a rilevanza globale — nei prossimi anni. L’evoluzione del calcio professionistico di alto livello, infatti, registra una progressiva e al momento inesorabile polarizzazione tra i club. Sono pochissimi quelli in grado di competere per vincere in ogni competizione. Il mantenimento di questa posizione e possibilmente il suo miglioramento non sono scontati, dal momento che è molto facile regredire, mentre la risalita, come dimostrano gli ultimi 15 anni richiede molto tempo e molte risorse”.

“Internamente, dovremo essere capaci di aumentare sensibilmente i ricavi commerciali per consolidare una leadership nazionale ed internazionale. Saranno necessari investimenti, strutture organizzative adeguate ed un entusiasmo almeno pari a quello che ha sostenuto la Juventus fino ad oggi. I campi da gioco saranno italiani ed europei, la sfida commerciale è globale”.

“Sul fronte internazionale la Vostra Società potrà individuare nuove forme di sponsorizzazione, nuove occasioni di visibilità digitale, nuovi format per lo sviluppo del business per garantire quello che è sempre stato e sempre sarà il primo obiettivo di questo gruppo dirigente: garantire risorse adeguate ad una Squadra vincente”.

SEGUI LE PARTITE DELLA JUVE SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE