Cristiano Ronaldo (Foto OnePlusNine / Insidefoto)
Cristiano Ronaldo (Foto OnePlusNine / Insidefoto)

Cristiano Ronaldo e la sua CR7 Underwear diventano un brand per Yamamay. La linea di intimo del campione portoghese sarà distribuita in Italia infatti da Yamamay, dopo l’accordo tta Pianoforte Group (Yamamay, Carpisa, Jaked) e Brandsdistribution, divisione di IDT spa, azienda da anni distributore ufficiale della collezione underwear del giocatore.

«Due anni fa mi sembrava un’ottima opportunità distribuire in Spagna e nella Penisola lintimo CR7, l’ unico capo della linea del campione non esclusiva della Nike ma prodotta dalla danese Jbs», ha raccontato a ItaliaOggi Carlo Tafuri, ceo di Idt. «Ronaldo è un influencer di portata mondiale e un suo post vale più di quelli della stessa Nike, attira i millennial come le mamme e le fidanzate».

«Abbiamo capito la portata del fenomeno in Italia dai click sul nostro sito di solito più tiepido rispetto al mercato spagnolo. Dopo il goal di Ronaldo alla Juve in Champions League, e ancora di più con il passaggio al club bianconero è partita la ricerca per l’insegna migliore con cui sostenere la crescita». La scelta è ricaduta su Yamamay, «la più millennial per posizionamento», aggiunge Tafuri.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

We are very proud to announce the #CR7 Underwear Collection. Discover it online and soon in every Italian store! @cr7underwear #CristianoRonaldo

Un post condiviso da Yamamay (@yamamayofficial) in data:

«È un privilegio presentare nei nostri punti vendita la collezione di un fuoriclasse come Ronaldo. Ringrazio BrandsDistribution per la fiducia e l’intuizione nel condividere questo progetto», ha commentato a Italia Oggi Gianluigi Cimmino, ceo di Pianoforte Group.

«Dai dati in possesso a BrandsDistribution il marchio era richiestissimo al Sud e molto meno al Nord, salvo il Veneto, di qui una nuova sfida», ha spiegato Tafui. «L’operazione coordinata con Yamamay prevede un grosso investimento di visibilità e l’obiettivo è far diventare CR7 un marchio di intimo per gli anni a venire, non solo legato al calcio, un po’ come è accaduto con EA7», ha proseguito.

Un’operazione che Yamamay spingerà sia per quanto riguarda i negozi (500 punti vendita coinvolti) che l’e-commerce, mentre Tafuri, spiega Italia Oggi, stima per Idt spa un fatturato a 40 milioni di euro entro fine anno.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here